dieci episodi di "The Last Dance" hanno fatto parte di una delle docu-serie più belle e avvincenti disponibili su Netflix. Ma se adesso non sai cosa guardare, ti consigliamo qualche nuova docu-serie da guardare. "The last dance" è un gioiello unico nel suo genere e tu hai apprezzato il racconto di una generazione irripetibile di eroi nella costruzione del sesto titolo in otto anni ai Chicago Bulls: Michael Jordan, Scottie Pippen, Dennis Rodman, l'allenatore Phil Jackson, Toni Kukoc e Steve Kerr. "Era la migliore squadra della storia del basket!", ti sei detto mentre ti gustavi episodio dopo episodio della docu-serie di Jason Hehir. E adesso, non sai proprio cosa guardare, vero? Tranquillo. Selezionando tra le varie piattaforme, ecco cinque serie tv da guardare se hai finito e ti è piaciuta "The Last Dance".

Eroi comuni su Amazon Prime Video

"The Last Dance" è una storia che parla di icone dello sport, veri e propri eroi per intere generazioni. Ma negli ultimi mesi, abbiamo affrontato una delle pandemie più pericolose e aggressive della storia moderna e non è ancora finita. Ecco perché voglio consigliarti "Eroi comuni", docu-serie che troverai su Amazon Prime Video. Dopo aver visto Michael Jordan salire in cielo per fare canestro, forse non c'è atterraggio più bello nel guardare queste storie di quotidianità, testimonianze di chi ha svolto un lavoro essenziale per tenere il mondo a galla mentre il virus esplodeva in tutta la sua carica virale. Nella serie ci sono anche i contributi di Alicia Keys e Nick Jonas. Toccante.

Maradona in Messico su Netflix

Se parliamo di stelle assolute del mondo dello sport, non possiamo non pensare a Diego Armando Maradona. La docu-serie disponibile su Netflix, "Maradona in Messico", è il racconto emozionante del numero 10 argentino in terra messicana, scelto dal Dorados de Sinaloa, squadra di Culiacan, terra di Narcos, per salvare il club dallo spettro della retrocessione in terza serie. Diego farà di più: riuscirà nell'impresa di condurre la squadra alla doppia finale per la promozione in prima serie, persa contro l'Atletico San Luis. È una storia di grande umanità che segue l'idolo in una delle sue imprese più complesse, soprattutto per lo stato della sua salute. Avvincente.

National Icons su Amazon Prime Video

Eusebio contro Cristiano Ronaldo, Maradona contro Messi, Pelè contro Neymar, Patrick Vieira contro Paul Pogba, Michel Platini contro Zinedine Zidane e così via. Questo è il canovaccio di "National Icons", una docu-serie che spinge a lavorare con la fantasia analizzando le carriere dei calciatori più forti della loro epoca mettendoli a confronto per decidere finalmente chi è il più forte. Sono 25 episodi da 25 minuti ciascuno che scivolano con grande dinamicità. Se hai guardato e ti è piaciuta "The Last Dance", questa docu-serie non può mancare nella lista delle tue prossime produzioni da vedere.

Sunderland Til'I Die su Netflix

Prova a guardare soltanto il trailer di questa docu-serie e comincerai anche tu a cantare "We are Sunderland! Say We are Sunderland!". Sei qui perché "The Last Dance" ti è piaciuto, allora scommetto che impazzirai per "Sunderland Til'I Die". Qui c'è una squadra tutt'altro che perfetta in una storia di sudore, lacrime e sangue. Una storia di orgoglio quella del Sunderland che, dopo essere sprofondata nell'abisso della retrocessione dalla Premier League, cercherà grazie al calore e al supporto dei suoi straordinari tifosi di risalire subito la china. Se in "The Last Dance" c'è la storia di un trionfo, "Sunderland Til'I Die" racconta il fallimento. Perché la stagione che doveva essere di pronta risalita verso la Premier League, si rivelerà la più difficile e impegnativa. Se sei a digiuno di calcio inglese, prova a guardarla senza consultare gli annali del calcio per scoprire alla fine come terminerà la stagione.

Tiger King su Netflix

Siamo nel campo delle docu-serie e non posso non consigliarti, se non lo hai già fatto, di dare un'occasione a "Tiger King". È l'ascesa e la caduta di Joseph Maldonado-Passage, conosciuto da tutti come Joe Exotic, il bizzarro proprietario della riserva di animali esotici protagonista della docu-serie. Episodio dopo episodio entreremo nel suo mondo, tra gli amici, pochi, e i nemici, troppi. Su tutti, la faida con Carole Baskin, altro personaggio dalla dubbia moralità e su cui aleggiano voci circa la scomparsa di suo marito. È un rollercoaster di follia, un mondo che semplicemente sembrava difficile da immaginare e che la docu-serie di Eric Goode ha avuto il merito di portare alla luce. D'altronde è stato un vero e proprio fenomeno: 65 milioni di famiglie nel mondo hanno guardato "Tiger King" nella prima settimana. Numeri da record che hanno ingolosito lo star system. La vita di Joe Exotic, infatti, sarà presto un film con Nicholas Cage.