L'emergenza Coronavirus costringe l'Italia intera a stare a casa. In base alle misure dell'ultimo DPCM dell'11 marzo firmato dal nostro presidente del Consiglio Giuseppe Conte, restare nelle proprie abitazioni può essere meno noioso ma grazie alle ottime produzioni televisive sfornate negli ultimi anni e nell'ultimo periodo, c'è un mondo di storie da recuperare. In riferimento alle disponibilità dei principali network, ci concentriamo su RaiPlay. La piattaforma di contenuti on demand del servizio pubblico è al momento l'unica a essere realmente gratuita durante l'emergenza. Può essere quindi un modo per cercare di recuperare vecchie fiction iniziate anni fa ma anche riscoprire nuovi titoli usciti di recente.

Il Molo Rosso

"Il Molo Rosso" si compone di due stagioni per un thriller appassionante con Alvaro Morte, il Professore de "La Casa di Carta". La produzione è la stessa, Antena 3. È la storia di Alejandra, una donna che dopo il suicidio del marito Oscar scopre la sua doppia vita. Aveva un'amante Veronica ed era impegnato in attività illecite.

Il Cacciatore

Serie che di recente è andata in tv con la seconda stagione, la disponibilità su RaiPlay e l'emergenza Coronavirus può fare al caso di quanti hanno perso un ottimo prodotto di casa nostra. Francesco Montanari è Saverio Barone, il magistrato liberamente ispirato ad Alfonso Sabella che combatte Cosa Nostra e Giovanni Brusca, alla ricerca del piccolo Giuseppe Di Matteo, rapito dalla mafia a inizio anni Novanta.

Liberi tutti

"Liberi tutti" è stata la prima serie pensata in esclusiva per RaiPlay e non può mancare in questa lista di consigli. Dieci episodi da 30 minuti l’uno con protagonista Giorgio Tirabassi e concepita da Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo, autori di Boris. Risate con note dolceamare, come nello stile degli autori.

L'ispettore Coliandro

La serie cult per eccellenza prodotta dalla Rai. Giampaolo Morelli è il protagonista di questo poliziesco ideato da Carlo Lucarelli e diretto dai Manetti Bros. Da godere e rivedere in queste giornate di #iorestoacasa.

Tutti pazzi per amore

La serie che ha imposto all'attenzione del pubblico televisivo il talento di scrittura di Ivan Cotroneo è stata trasmessa in prima visione da Rai 1 dal 7 dicembre 2008 al 1º gennaio 2012. Con un super cast: Stefania Rocca (poi sostituita da Antonia Liskova), Emilio Solfrizzi, Neri Marcoré, Carlotta Natoli, Alessio Boni, Ricky Memphis, Sonia Bergamasco. E in alcuni episodi c'è anche Pietro Taricone.

La linea verticale

Il testamento artistico di Mattia Torre. Il creatore di "Boris" ha raccontato con grande verità la sua vicenda personale con toni surreali e tragicomici. Fantastico Valerio Mastandrea nel ruolo di Luigi, che scopre di avere un tumore e ricoverarsi per sottoporsi a un delicato intervento chirurgico. Il mondo ospedaliero attraverso il suo sguardo non sarà più lo stesso.

La Mafia uccide solo d'estate – La Serie

Come per il film, la serie tv racconta gli anni più duri della mafia con lo stesso tono scanzonato e sentimentale attraverso le vicende di una normale famiglia palermitana. Con Claudio Gioè, Francesco Scianna, Anna Foglietta, Valentina D'Agostino e Nino Frassica.

Il Pirata – Marco Pantani

Film per la tv diretto da Claudio Bonivento, in onda per la prima volta nel 2007 con Rolando Ravello nella storia del grande Marco Pantani. È uno dei biopic più interessanti della Rai. Dagli esordi dell'atleta romagnolo al trionfo al Giro d'Italia e al Tour de France, poi la tragica fine.

Non uccidere

Miriam Leone è il commissario di polizia Valerio Ferro che indaga sui crimini in ambienti familiari. Da un'idea di Claudio Corbucci, "Non uccidere" è sicuramente uno dei prodotti italiani più interessanti degli anni 2010.

L'allieva

Fiction tratta dagli amati romanzi di Alessia Gazzola con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale. È la storia di Alice Allevi, studentessa di medicina che decide di intraprendere la medicina legale. Tra scelte difficili e situazioni che mettono a dura prova la tempra della giovane dottoressa, c'è spazio anche per le trame d'amore. Su tutte l'intesa con il carismatico e arrogante dottor Claudio Conforti.