Il 6 aprile ricorrono dieci anni esatti dal terremoto che distrusse L'Aquila e diversi altri piccoli centri in Abruzzo, provocando 309 morti. L'anniversario di uno degli eventi più devastanti e dolorosi della recente storia italiana sarà ricordato sul piccolo schermo con una serie di appuntamenti tra speciali, documentari e spazi dedicati sia sulle reti Rai che sugli altri canali.

Su Rai1 la fiction L’Aquila – Grandi speranze

Su Rai1 si parte il 4 aprile, con un reportage di Bruno Vespa girato nei luoghi del terremoti all'interno di "Porta a porta" (in onda alle 23.35). Saranno poi riservati ampi spazi all'argomento a UnoMattina (il 5 aprile) e a "Buongiorno benessere" e "A Sua Immagine" (sabato 6 aprile). Domenica 7 lo Speciale Tg1 in onda alle 24.05 andrà in onda con una puntata dal titolo “Speciale tra reportage e memoria”. L'appuntamento più atteso è la fiction “L’Aquila – Grandi speranze”, in onda in prima serata da martedì 16 aprile a martedì 21 maggio: la miniserie racconta la città attraverso il punto di vista di cinque tredicenni, tra un passato doloroso e un futuro ancora da costruire. Diretta da Marco Risi, vede nel cast Giorgio Marchesi, Donatella Finocchiaro, Valentina Lodovini, Giorgio Tirabassi, Luca Barbareschi

Su Rai2 il documentario con Luno Guanciale

Venerdì 5 aprile alle 21.20 va in onda su Rai2 il documentario "L’Aquila, 03:32 – La generazione dimenticata" con l'attore abruzzese Lino Guanciale in veste di narratore. Il film ripercorre quanto accaduto nella notte del 6 aprile 2009, con un focus particolare sul crollo della Casa dello Studente. Verrà dato spazio alle testimonianze dei sopravvissuti, ai familiari delle vittime e ai soccorritori. "Per me è un progetto speciale perché sono nato a una cinquantina di chilometri da L'Aquila, ad Avezzano. La cosa mi riguarda anche molto", ha dichiarato Guanciale a Fanpage.it. Rai2 ricorda il triste anniversario anche con un servizio in onda a "Sereno Variabile".

Documentari su Rai3

Rai3 inizia a celebrare l'anniversario con il documentario "L’Aquila 10 anni dopo” in onda su Geo il 4 aprile e prosegue con "La Grande Storia – Terremoti in Italia" di Elio Mazzacane, in onda il 5 aprile alle 23.05, per rievocare i 98 terremoti che dall'anno Mille hanno devastato l'Italia. In particolare, si parlerà della più grave catastrofe della storia europea, il sisma di Messina-Reggio Calabria del 1908 (95mila morti), per poi ricordare Avezzano, Belice, Friuli e Irpinia, fino all'Aquila. Il 6 aprile, dopo una puntata di "BLOB" dedicata, Mario Tozzi affronterà i temi della prevenzione e dei rischi dei sismi in "Sapiens – Un solo pianeta" (21.40).

Gli altri canali Rai

Tutti i Tg Rai tratteranno il tema all'interno delle varie edizioni. Rai News 24 trasmetterà venerdì 5 aprile lo Speciale da L’Aquila (20.00), condotto da Emanuela Bonchino con ospiti e collegamenti e, nella notte tra il 5 e il 6 aprile la fiaccolata commemorativa in diretta dalla città abruzzese; inoltre sabato 6 aprile, il canale si collegherà con il capoluogo dalle 8.00 alle 18.00 per le varie iniziative in memoria. Su Rai 5, domenica 7 aprile alle 17.45, va in onda il Concerto Sinfonia delle stagioni, diretto dal Maestro Nicola Piovani (in replica il 13 aprile su Rai3).

Il ricordo sul Nove e su Sky

Anche Discovery ricorda l'anniversario del terremoto con la messa in onda sul Nove di "La zona rossa – L’Aquila, 10 anni dopo" giovedì 4 aprile, uno speciale con le testimonianze dei sopravvissuti, dei Vigili del Fuoco e il racconto della storia dell’Aquila Rugby. Infine, su History (Sky, canale 407) e su Crime+Investigation (Sky, canale 119) alle 21.00 di sabato 6 aprile va in onda il docu-film "L’Aquila. Una città italiana", ideato e prodotto da Martina Veltroni, che ricostruisce quanto accaduto in quella terribile notte e nei dieci anni seguenti.

Sky TG24, dalle 09:00 di venerdì 5 e dalle 07:00 di sabato 6 aprile 2019, dedica a questo doloroso anniversario una programmazione speciale durante tutto l’arco delle due giornate, tornando a raccontare, a dieci anni dalla scossa, i centri colpiti dal sisma e a seguire le celebrazioni ufficiali. Tonia Cartolano, Carola Di Nisio, Ilaria Iacoviello e Roberto Inciocchi saranno a L’Aquila, Onna, Assergi, Coppito e in altri comuni della zona per raccontare un pezzo di storia di questi luoghi e per mostrare a che punto è la ricostruzione dopo tutti questi anni, come è si è trasformata la quotidianità degli abitanti, quelli che sono rimasti e quelli che sono dovuti andare via, e come le istituzioni stiano cercando di far tornare questi territori alla normalità.