I fan di "X-Files" che sentono la mancanza della serie cult degli anni 90-2000 possono (in parte) consolarsi con uno spin off attualmente in fase di sviluppo da parte di Fox. I puristi non si arrabbino: stando alle premesse, si tratterà di qualcosa di estremamente diverso rispetto all'originale che ha lanciato Gillian Anderson e David Duchovny, e nulla a che vedere con un reboot o un remake. Si parla infatti di una serie animata, in cui pare che Mulder e Scully saranno addirittura assenti.

The X-Files: Albuquerque

Si tratta insomma di uno spin off dai contorni comedy e lontana dal genere horror/thriller della serie madre, dal titolo "The X-Files: Albuquerque" e ambientato per l'appunto nella nota città del Nuovo Messico (tradizionalmente una terra di avvistamenti Ufo: ma sarà un caso che è anche la location di "Breaking Bad", serie creata da uno degli sceneggiatori di "X-Files" Vince Gilligan?). Al centro del cartone, come dicevamo, non ci saranno Fox Mulder e Dana Scully, bensì un gruppo di agenti disadattati chiamati a indagare su casi che hanno a che vedere con il paranormale, ma sono decisamente più assurdi e ridicoli di quelli che abbiamo visto nelle stagioni di "X-Files". Il pilot verrà scritto da Rocky Russo e Jeremy Sosenko, produttori esecutivi insieme a Gabe Rotter e al creatore di X-Files Chris Carter, che quindi torna a lavorare a un nuovo progetto dopo la serie Amazon "The After" (abortita dopo il pilot). La produzione è di 20th Television e Fox Entertainment con lo studio di animazione Bento Box e sembra porsi sulla scia di "Star Trek: Lower Decks", cartoon che parodizza la celebre saga fantascientifica uscito da poco in Usa.

La reunion del cast di X-Files

Era il 1993 quando X-Files faceva capolino sul piccolo schermo americano, per poi arrivare l'anno successivo anche in Italia. In nove stagioni, due film per il grande schermo e altre due annate revival (in onda nel 2016 e nel 2018) ha raccontato le indagini dei due agenti speciali dell'Fbi alle prese con invasioni aliene e cospirazioni governative, ma anche mostri ed entità soprannaturali di ogni tipo. Tra poliziesco, fantascienza, drama, thriller e horror, con qualche punta di parodia, è stata una delle serie spartiacque, forte soprattutto dell'intenso rapporto tra i due protagonisti e dell'alchimia tra Duchvny e la Anderson, che al momento non risulterebbero legati al progetto di  "The X-Files: Albuquerque" (ma chissà che non vengano chiamati come "guest star" al doppiaggio). I due attori restano comunque ancora molto legati ai personaggi, come dimostra il loro coinvolgimento nella recente reunion di X-Files a scopo benefico che li ha visti insieme a Carter e a diversi membri di cast e troupe. Tutti insieme, via web, hanno cantato la celebre sigla della serie composta da Mark Snow, su cui è stato aggiunto il testo composto dalle fan Jennifer Large e Rebecca MacDonald. L'evento online (cui hanno preso parte tra gli altri Annabeth Gish, Robert Patrick, Vince Gilligan, Snow, William B. Davis e Mitch Pileggi) è stato organizzato dal produttore e storico autore di X-Files Frank Spotniz, per raccogliere fondi a favore di World Central Kitchen.