È stata una delle sit-com più seguite degli Anni Novanta, tra le più amate e citate di sempre e che ancora adesso molti ricordano con nostalgia, stiamo parlando di "Willy, il principe di Bel Air" che ha avuto il merito di portare alle luci della ribalta un giovanissimo Will Smith e adesso sta per diventare una serie drama, anche se già si era parlato di un possibile spin-off. Ebbene sì, questa la notizia diffusa da Wired, che ha entusiasmato gli affezionati del noto prodotto della NBC, curiosi di vederne una versione nuova, decisamente più dark. Nulla a che vedere con gli sketch divertenti che costellavano la serie, ma la storia di Willy prende delle tinte molto più fosche, dove la difficoltà di vivere da ragazzo nero nella società attuale si ripropone nel continuo pericolo di cadere nella delinquenza. Dopo un trailer che ha totalizzato più di 5 milioni di visualizzazioni, le major dello streaming, si contendono la produzione della serie.

Il trailer dark di Willy, il principe di Bel Air

Il trailer è stato girato da Morgan Cooper e ha ottenuto un immediato successo, tanto che anche Will Smith non ha esitato a rivolgergli i suoi complimenti. Il progetto di una serie drama non è ancora stato realizzato, ma proprio il cortometraggio di Cooper viene utilizzato come promo, da poter presentare alle piattaforme streaming, mostrando l'effetto del reboot drama Bel-Air, che sarà prodotto dai Westbrook Studios di Jada Pinkett Smith e dello stesso Smith, oltre che dalla Universal Television, la quale possiede i diritti della serie originale. Attualmente la serie è visibile su tutte le principali piattaforme: da Netflix a HBO Max.

Le piattaforme streaming si contendono la serie

Sarà sempre Cooper a dirigere la serie, ad esserne co-produttore e co-sceneggiatore che verrà scritta a quattro mani con Chris Collins. Ovviamente il fulcro del racconto non si distacca da quella che è la storia principale della sit-com: Willy viene mandato nel quartiere più chic di Los Angeles, Bel Air, per salvarsi da una vita destinata a diventare sempre più pericolosa e difficile, non mancherà stando a quanto riporta Wired il racconto delle difficoltà, delle passioni e dei pregiudizi. Intanto è già "guerra" tra quale delle più note piattaforme streaming si aggiudicherà i diritti di questa versione drama, dal momento che Netflix, Apple, Amazon, Peacock hanno fatto già fatto le loro proposte, ma ce n'è una che potrebbe essere la più interessata, ovvero la NBCU la rispettiva piattaforma della NBC emittente che ha trasmesso la serie originale e nel cui gruppo rientra anche la Universal Television, che si occuperà come già accennato della produzione della serie drama.