walter chiari alessio boni

Rai fiction annuncia un altro omaggio ad un grande personaggio della televisione e del cinema italiano, cioè Walter Chiari.

A 20 anni dalla morte di Walter Annichiarico, in arte Chiari, tra aprile e maggio inizieranno le riprese di una miniserie in due puntate con protagonista assoluto Alessio Boni (visto in versione comica in Tutti pazzi per amore) e con la partecipazione di Bianca Guaccero (recentemente nella miniserie Mia madre).

Il regista Enzo Monteleone è entusiasta di questo progetto e lo definisce un risarcimento per l'artista che "per 20 anni fu totalmente dimenticato, i suoi film passati e ripassati in tv ma lui mai ricordato".

La vita di Chiari è troppo complessa e zeppa di eventi importanti per essere trattata in maniera completa e quindi ci saranno degli adattamenti e dei tagli che però daranno un quadro completo sulla figura di quest'uomo così speciale, Monteleone dice: "Gli appuntamenti immancabili della sua vita ci saranno tutti e anche quelli con le donne più importanti, Marisa Maresca, Lucia Bosé, Ava Gardner ovviamente, Alida Chelli, Valeria Fabrizi che per tutta la vita è stata sua amica e che sarà interpretata da Bianca Guaccero".

Il volto di Walter Chiari sarà quello di Alessio Boni, a riguardo Monteleone afferma: "Vinci ha una passione sfrenata per Walter Chiari e pur non essendo certo un sosia ha un sorriso che lo può ricordare". Ma non sarà sicuramente una sfida facile per l'attore bergamasco perchè si parlerà non solo del successo di Chiari ma anche del declino: l'arresto, la condanna per droga e la morte solitaria in un residence a Milano.

La miniserie di Rai 1 sarà realizzata anche con la collaborazione della famiglia di Chiari, soprattutto con l'appoggio di Simone Annichiarico (conduttore di Italian's Got Talent) e Monteleone dice: "Simone ci é stato vicino, ci ha raccontato Walter come un padre fantastico, pieno di forza e di energia anche quando si sentiva sconfitto, un fuoco d'artificio di uomo. Noi speriamo di restituirlo al pubblico che lo ha amato, senza censure".

La speranza per la Rai è quella di continuare con successo la serie di fiction dedicate a personaggio famosi come è successo per La leggenda del bandito e del campione premiata come migliore fiction dell'anno e dedicata al campione di ciclismo Girardengo e l'amico Sante Pollastri.