Sapete che cosa sono le "vrenzole", ne avete mai incontrata una? Non avete ancora visto la nuova striscia firmata The JackaL, allora.

Sapete cosa sono le "vrenzole"? Ne avete mai incontrata una? Avete idea di come vivono, quali sono le loro frequentazioni, come si muovono e di cosa parlano? Dalla lingua napoletana "vrenzola" è la parte più piccola e insignificante di qualsiasi cosa. Nel corso degli anni il senso si è translato, indicando con questa parola una donna dai modi sguaiati ed eccessivi e dall'abbigliamento trash. E' quella che a Roma chiameremo la "buzzicona", "cozza" o a Milano la "tamarra". Ecco: adesso immaginate i ragazzi della The JackaL immersi in questo universo e il risultato è "Vrenzole".

Inserito nel progetto "Nipples", ovvero il video-diario che racconta i momenti fuoriscena del gruppo di videomaker napoletano, la striscia presenta una discussione comune tra due "vrenzole" napoletane, da balcone a balcone. Protagonisti sono i nostri Ruzzo Simone e Ciro Priello, senza nessun trucco od orpello particolare, ciononostante la cosa funziona e per immediatezza, e perché la coppia più comica del web vanta un affiatamento che ricorda quello di protagonisti della commedia all'italiana ben più rodati.

"Veronica Lario".  Poche ore fa è stata pubblicata la seconda clip di questa striscia, questa volta le nostre signore discutono del ricorso contro la riduzione al mantenimento di Veronica Lario. All'ex moglie di Silvio Berlusconi, i nostri consigliano di variare con l'alimentazione provando a mangiare bastoncini di pesce, piuttosto che la pezzogna (tipico pesce del mediterraneo) tutti i giorni.

E' abbastanza chiaro il potenziale enorme che ha questo nuovo esperimento degli sciacalli, che per la prima volta attingono a piene mani ad uno stereotipo tutto napoletano, cannibalizzandone linguaggio e messa in scena, facendo propria la proposta in una modalità pensata apposta per il web. Del resto chi se non loro, potrebbe riuscire a fare meglio qualcosa del genere?