Dopo mesi di bombardamento mediatico il ritorno di Fiorello in Rai è stato un grande successo. Il ritorno, come suo solito, è stato fatto attraverso il percorso di una strada nuova, mai battuta in precedenza. Lo showman siciliano è sbarcato su RaiPlay con VivaRaiPlayil nuovo spettacolo trasmesso sulla piattaforma streaming della Rai, che per questa grande occasione è stata interamente rinnovata. Dopo la striscia quotidiana di 15 minuti, in onda dal 4 all'8 novembre

La campagna pubblicitaria della Rai per il lancio di VivaRaiPlay, tra spot e un coinvolgimento di tutti i principali volti del Servizio Pubblico, una serie di domande continuano a fare capolino in molti di quei telespettatori che non hanno ben compreso il senso di questa operazione a dir poco rivoluzionaria per la Rai: ma alla fine che farà Fiorello? Cos'è VivaRaiPlay? Dove e quando andrà in onda?

Quando inizia Viva Rai Play: le date e l'orario

VivaRaiPlay è partito lunedì 4 novembre su RaiPlay e, eccezionalmente, in contemporanea su Rai1 fino all'8 novembre. L'orario è quello delle 20.30, "tra la fine il Tg1 e Amadeus", come ha spiegato lo stesso Fiorello alla conferenza stampa di presentazione del programma, per spiegare la collocazione del programma. A partire dal 13 novembre, invece, VivaRaiPlay verrà trasmesso solo su RaiPlay mercoledì, giovedì e venerdì, sempre alle 20.30. Il programma andrà avanti per sei settimane, fino a metà dicembre.

La striscia di 15 minuti su Rai Uno

VivaRaiPlay sarà quindi una striscia quotidiana dal lunedì al venerdì della durata di 15 minuti, nel corso della quale Fiorello avrà carta bianca per parlare di qualsiasi tema, con ospiti provenienti dal mondo Rai (già annunciati l'amministratore delegato Fabrizio Salini ospite della prima puntata e Amadeus), la musica, la televisione e la politica, desiderio espresso esplicitamente dal conduttore. Non è difficile immaginare che la maggior parte delle gag di Fiorello giocheranno proprio sulla collocazione anomala del suo nuovo programma, che non andrà in onda su una delle reti tradizionali della Rai, ma sarà disponibile solo su RaiPlay.

La canzone di Viva Rai Play

Per chiunque abbia acceso il televisore sulle reti Rai nelle ultime settimane deve essere stato impossibile non vedere almeno una volta gli spot di VivaRaiPlay in rotazione sulle reti Rai. Il comico siciliano ha invaso la programmazione delle reti Rai con minispot che alludono proprio all'elemento di grande novità del suo nuovo show, ovvero RaiPlay. I primi spot muti del programma facevano riferimento alla simbologia degli smartphone che abbiamo tutti i giorni tra le mani, in particolare al caricamento della batteria. Il più recente, invece, vede la partecipazione di Amadeus, grande amico del comico siciliano, che invade lo spot di VivaRaiPlay per lanciare il Festival di Sanremo 2020. Gli spot sono inoltre accompagnati dall'omonima sigla tormentone, che in realtà non è la sigla di VivaRaiPlay. Si tratta di un jingle che Fiorello non proporrà in apertura di ogni puntata, come lui stesso ha specificato.

Viva Rai Play: gli ospiti e il cast

Il cast di VivaRaiPlay è un gruppo di lavoro composto da volti fidati che accompagnano Fiorello da anni, cui si sono aggiunte delle new entry: ci sarà l’immancabile maestro Enrico Cremonesi, Danti, gli Urban Theory, i Gemelli di Guidonia, l’attore e regista di Bangla Phaim Bhuiyan, ma anche Vincenzo Mollica e il tiktoker da 7 milioni di follower Luciano Spinelli. A firmare il programma, oltre a Rosario Fiorello, ci sono Francesco Bozzi, Pierluigi Montebelli, Federico Taddia e Andrea Boin, Enrico Nocera, Edoardo Scognamiglio. La regia è di Piergiorgio Camilli. Sul cast non si fatica a immaginare che saranno tanti gli amici e colleghi disposti ad andare a far visita a Fiorello nella storica sede di Rai Radio in via Asiago 10, rivoluzionata nelle ultime settimane per allestire gli spazi destinati al nuovo progetto Rai. In conferenza stampa Fiorello aveva annunciato la presenza dell'amministratore delegato Rai Fabrizio Salini nella prima puntata e quella di Amadeus, che lui stesso affiancherà nella prossima edizione del Festival di Sanremo 2020.

Come guardare Viva Rai Play in streaming su Rai Play

Per vedere il nuovo show di Fiorello VivaRaiPlay basterà semplicemente scaricare l'applicazione RaiPlay da smartphone o tablet (disponibile sia su AppStore che PlayStore di Google), oppure accedendo al sito www.raiplay.it. Per i possessori di smart Tv, inoltre, sarà possibile scaricare l'applicazione e vedere il nuovo show di Fiorello direttamente dal proprio televisore. Per eventuali problemi tecnici o difficoltà, la Rai ha predisposto un numero verde (800.93.83.62) da chiamare qualora non si riuscisse ad accedere alla piattaforma o si avessero altri tipi di problemi.

Perché il ritorno di Fiorello in Rai è una rivoluzione

Lo scopo di VivaRaiPlay é quello di traghettare il pubblico tradizionale della Rai sulla piattaforma RaiPlay e "educarlo" alla modalità di fruizione on demand (il contenuto quando vuoi e come vuoi) per potenziare la piattaforma che è stata sottoposta a un'imponente restyling in occasione del ritorno di Fiorello in Rai. A partire da novembre RaiPlay diventa a tutti gli effetti un canale OTT puro, unico ad offrire gratuitamente programmi e contenuti originali in una forma e un linguaggio innovativi, alla maniera di Netflix, Amazon Prime e altre piattaforme streaming simili. Contemporaneamente RaiPlay resterà il luogo dove poter le dirette dei canali Rai, oltre che rivedere i programmi andati in onda sulle varie reti del Servizio Pubblico.