Victoria Cabello racconta a La Stampa che dietro gli ultimi 3 anni trascorsi lontana dalla televisione c’è un motivo ben preciso: la malattia di Lyme. Oggi guarita, la conduttrice racconta il calvario vissuto fin da quel viaggio all’estero durante il quale si è ammalata. Da quel momento è cominciato un periodo necessario alla Cabello per curarsi, nella speranza di guarire del tutto

È giusto spiegare che mi sono allontanata dalla tv per ragioni di salute. In un viaggio all’estero ho contratto la “malattia di Lyme” e ho vissuto un calvario che non auguro a nessuno. Ora finalmente ne sono fuori. Ero fortemente debilitata, l’essere attaccata da un batterio così cattivo e attaccata da dentro, obbliga al riposo assoluto. A malincuore ho dovuto staccare con tutto.

Che cos’è la malattia di Lyme.

La malattia di Lyme è, secondo il New York Times, “la malattia infettiva che negli Usa si diffonde più rapidamente dopo l’AIDS”. Nota anche come “borreliosi”, è una malattia infiammatoria trasmessa dalla puntura delle zecche. Causa un rash che può essere seguito da alterazioni neurologiche, cardiache o articolari anche a distanza di settimane o mesi.

Gli impegni durante la lotta alla malattia.

Il fatto di dover restare lontana dagli impegni più gravosi non ha impedito a Victoria di continuare a coltivare le sue passioni nel corso di questi ultimi, difficili tre anni. La conduttrice, ex giudice di X Factor, racconta di essersi tenuta impegnata su diversi fronti, decisa a non soccombere alla noia o, ancor peggio, alla depressione

La depressione non mi ha toccato nemmeno per un minuto. Ho scritto una serie tv, sto finendo un libro, mi hanno proposto due programmi per la tv generalista su cui sto riflettendo; una notte, ho anche registrato un dominio internet, “The Health Pusher”, la spacciatrice di salute, vorrei occuparmene seriamente. Con tutto quello che ho imparato e letto sulle malattie batteriche sono una specie di esperta. Ha in mente Carlo Verdone che sa tutto sui medicinali? Ecco, io so tutto di malattie di quel tipo. Ah, mentre ero, per così dire, ferma, ho co-prodotto un film.

Il ritorno in tv dopo 3 anni.

A breve la Cabello tornerà in tv su DeA Junior (Sky canale 623) per presentare la prima stagione dei Monchhichi, scimmiette animate nate 35 anni fa in Giappone e riportate in televisione in veste rinnovata. All’esordio, i Monchhichi conquistarono prima la Germania, poi Europa, Sudamerica e l’Oriente. Victoria Cabello canterà la nuova sigla e introdurrà gli episodi, narrando di volta in volta i costumi giapponesi

Sì, mi hanno chiesto di far parte di questo progetto e, mi creda, quando ho ricevuto la telefonata quasi cadevo dal divano. Sono pazza dei Monchhichi da sempre e poi il Giappone, la sua cultura con centinaia di regole e regolette, il fatto di dover avere a che fare con i bambini… Tutto mi elettrizza.