Vauro grande protagonista a "Dritto e Rovescio". Nella trasmissione di Paolo Del Debbio, che ieri in tv ha raggiunto ascolti per 1.115.000 spettatori netti per il 6.5% di share, ha fatto arrabbiare i presenti con le sue battute "pungenti". Si stava discutendo delle tradizioni natalizie e del presepe: "È vero che a Natale si festeggia la nascita del Bambin Gesù", diceva lo storico vignettista dei programmi di Michele Santoro, "ma la stragrande maggioranza dei bambini, anche quelli che vanno all'oratorio, sapete chi aspetta? Babbo Natale". E via con l'epiteto: "Un ciccione con un'aria vagamente pedofila". Questa affermazione ha scaturito la facile indignazione nel nazionalista salottino di Rete4. Il povero Vauro ha attirato l'idea dell'inviperito studio.

Le dichiarazioni di Vauro

Da quattro puntate, il pistoiese Vauro Senesi è grande protagonista di "Dritto e Rovescio". Logico pensare che Paolo Del Debbio abbia trovato in lui l'antagonista perfetto per creare momenti che portano fieno in cascina al programma, considerato che in ogni puntata c'è sempre il simpatico siparietto tra ospite e conduttore. Sarà la rivalità nella rivalità: la Pistoia di Vauro contro la Lucca di Del Debbio.

È vero che a Natale si festeggia la nascita del Bambin Gesù, basta circolare e non ci vuole una ricerca sociologica. Ma la stragrande maggioranza dei bambini, anche quelli che vanno all’oratorio, sapete chi aspetta? Babbo Natale, un ciccione con un’aria anche vagamente pedofila vestito di rosso”

Paolo Del Debbio ha criticato Vauro additandolo come "l’unico in Italia che ci vede un pedofilo. Fatti delle domande". In queste ore, i principali quotidiani di destra e di estrema destra giocano alla gara degli editoriali sferzanti contro il malcapitato vignettista.