Oggi, martedì 7 gennaio, Paolo Ruffini tornerà su Italia1 con la prima puntata del programma ‘La Pupa e il Secchione e viceversa‘. In queste ore, tuttavia, c'è una ragazza che sostiene di essere stata scartata dal programma perché avrebbe avuto una relazione con il conduttore mentre era fidanzato con Diana Del Bufalo.

Chi è Vanya Stone

Vanya Stone è una tatuatrice romana di 30 anni. Due anni fa, si parlò di lei per l'intervista rilasciata a ‘Grazia' nella quale raccontava di presunte molestie subite dal regista Fausto Brizzi. All'epoca spiegò di aver presentato un esposto ma che le risposero che non si poteva agire per mancanza di prove. In queste ore, è intervenuta su Instagram per accusare Paolo Ruffini.

Le accuse di Vanya Stone a Paolo Ruffini

In una serie di Instagram Stories, la tatuatrice si è scagliata contro Paolo Ruffini. Secondo quanto racconta la trentenne, avrebbe dovuto prendere parte al programma ‘La pupa e il secchione e viceversa‘, ma all'ultimo momento sarebbe stata tagliata fuori dal cast. A suo dire, la motivazione risiederebbe in una presunta relazione avuta con Paolo Ruffini. Secondo la sua versione, il conduttore avrebbe tradito Diana Del Bufalo con lei:

"Domani inizia ‘La Pupa e il Secchione' e chissà chi lo presenterà quest'anno il programma… Mi avevano mandato il precontratto ma all'ultimo qualcosa è cambiato. Chissà perché. Forse qualcuno aveva la coda di paglia…che raccontassi della nostra relazione mentre lui stava con Diana Del Bufalo. Dopo quella sera, dopo la mia reazione violenta, mi hai bloccata da tutto per paura che ti sput**nassi…come vedi, eccoci ancora qui".

Paolo Ruffini e Diana Del Bufalo si sono lasciati

Paolo Ruffini, al momento, non si è ancora espresso in proposito. L'attore e conduttore è reduce dalla fine della relazione con Diana Del Bufalo. Di recente, in un'intervista rilasciata al settimanale ‘Chi', si è scusato con la sua ex fidanzata per averla fatta soffrire: "Se ho commesso degli errori e provocato sofferenza mi scuso, ma, per come sono fatto e per rispetto verso di lei, ho promesso che non ne avrei parlato. Ma questo non significa che sia indifferente al dolore, anzi".