Valeria Marini ha accettato l’invito di Maurizio Costanzo che l’ha convinta a raccontarsi nel corso della sesta puntata de L’intervista. La showgirl ripercorre insieme al noto giornalista conduttore tv tutti i momenti salienti della sua vita. Diversi i punti sui quali Valeria è stata interrogata. Dal rapporto con i suoi genitori, con il padre mancato da qualche anno, fino a quello con Giovanni Cottone, l’unico uomo che abbia mai sposato. Immancabile un commento legato alla querelle che l’ha vista contrapposta a Gigi D’Alessio, con il cantautore e suo ex testimone di nozze trascinato in tribunale per un debito di 200 mila euro.

In lacrime pensando al padre

Il primo video che Costanzo mostra alla Marini ripercorre la sua infanzia, il rapporto con l'adorata madre e con il padre scomparso. Valeria si commuove subito:

Mio padre amava farmi le foto, che sono quelle del video. Mi manca molto anche se lo sento vicino. È il mio angelo, è mancato 3 anni fa. Voleva che studiassi ma quando ho raggiunto il successo, era contento. Aveva il timore che il mondo dello spettacolo fosse difficile, ma io avevo la passione. Alla fine era orgoglioso. In televisione mi guardava poco perché si emozionava. È nel cuore mio, dei miei fratelli e di mia madre. Siamo tutti molto uniti anche grazie al loro insegnamento. I miei genitori erano divorziati ma avevano un rapporto sereno. A mio padre vorrei dire che sono felice di averlo avuto. Mi è venuto in sogno diverse volte. È sempre sorridente, so che lui è in paradiso perché era un uomo dolcissimo. Se ne è andato troppo presto.

Costanzo le chiede se tra i suoi amori abbia cercato una figura paterna: "Sicuramente, ho avuto uomini maturi anche per quello".

Sull'aborto: "Ho difficoltà a portare avanti le gravidanze"

Valeria accoglie con il sorriso il filmato che racconta la sua storia con Vittorio Cecchi Gori e il suo desiderio di maternità:

Continuo a volere un figlio, ma non ne voglio più parlare. È una cosa molto personale. Un figlio è il progetto di vita più grande. Si può anche adottare, non è detto che si debba necessariamente averne uno in maniera naturale. Purtroppo non è concesso ai single adottare. Ho difficoltà a portare avanti le gravidanze e non ho problemi a dirlo. Sono costretta a stare ferma a letto. Ero stata aiutata ad avere quel bambino, ma non è andata a buon fine. Lo desidero tanto. Sarò infelice a vita se continuerò a correre dietro al lavoro.

L'amore con Cecchi Gori: "Non è stato l'amore della mia vita"

A proposito dell'amore con Cecchi Gori, a cui si è dedicata per anni, aggiunge:

Vittorio l'ho incontrato in un momento tremendo. Ho scelto di stargli vicino e aiutarlo. L'ho aiutato a uscire dal suo problema anche quando non stavamo più insieme. Ne ha passate davvero tante. I figli hanno bisogno di serenità. Mi sarebbe piaciuto avere un figlio da lui. Sarebbe stato il coronamento della nostra storia d'amore. Lui è un uomo di una grande intelligenza ma a tratti indifeso. Non riusciva a scegliere le persone di cui circondarsi. Lo sento ancora ogni tanto. Ha avuto le sue soddisfazioni professionali. È un uomo che ha vinto 4 Oscar. Lo conobbi insieme a Roberto Benigni. Avevano appena fatto "La vita è bella". Mi colpì la sua simpatia fanciullesca. Lo rincontrai ai David di Donatello. Lui era già in difficoltà. Mi invitò a un incontro di lavoro che tenne mentre si faceva la manicure. Ero in un momento di grande successo e mi dissero: "Scappa perché ha un sacco di problemi". Non sono scappata e non mi sono mai tirata indietro. Gli ho dato una grande mano. Non è stato il grande amore della mia vita, ma gli voglio ancora bene.

Gli amori di Valeria: "Cottone mi ha ingannato"

Il filmato successivo ripercorre gli amori di Valeria, da Jovanotti a Giovanni Cottone, l'unico uomo che abbia sposato:

Jovanotti non è stato un errore, è stato un incontro meraviglioso. Eravamo ragazzini, ma si capiva che aveva una marcia in più. È stato un grande amore. In seguito sono stata ingannata, usata come una calamita per la popolarità. Mia mamma aveva capito subito (si riferisce a Cottone, ndr). Il primo incontro fu per lavoro, poi mi braccò dal punti di vista personale. Quello è stato l'inciampo più grosso che ho fatto. Sono stata tradita anche nella mia fede. Il giorno prima del matrimonio volevo annullare tutto. Avevo capito che non c'era sincerità. Mi ha distrutto la vita. A parte i problemi economici e il fatto di essere stata derubata, me ne sono accadute tante. Al matrimonio era tutto bellissimo, era sbagliato lo sposo. Ho ottenuto l'annullamento alla Sacra Rota. Era sposato in chiesa e aveva occultato tutti i documenti. Sono stata ingannata come persona. Gli serviva una persona perbene e famosa. Era tutto combinato. Il matrimonio è durato due mesi ma non lo vedevo mai. La proposta di matrimonio era un'ossessione perché doveva raggiungere quello scopo. Non è un pezzo della mia vita, è stato un errore. L'ho sposato perché ho ceduto alle sue richieste continue.

Valeria commenta la lista di Bettarini, Costanzo cambia discorso

Un filmato introduce il rapporto con la madre ma Valeria tergiversa e porta la discussione sul GF e sulla famosa lista di Bettarini:

Ha una marcia in più, la chiamo Wonder. Non ci ho litigato al GF. Anche quello è un capitolo particolare. Io sono amica di Simona e non mi è proprio piaciuto…

Costanzo la ferma e cambia argomento, riportando il discorso sulla madre:

Mia madre non ama questo mondo ma quando va in tv dice cose fortissime. È una donna intelligente e colta. Lei si era accorta che con Cottone qualcosa non andava. Prima che lo sposassi, mi disse che vedeva la tela che quell'uomo mi stava costruendo intorno. Aveva ragione.

"Alberto Sordi mi preferì a Sabrina Ferilli"

Costanzo chiede alla Marini di commentare la sua ascesa nel mondo dello spettacolo:

La bellezza non è tutto. Da piccola sognavo di fare la veterinaria, vivevo in mezzo agli animali. Ho cominciato a sognare il mondo dello spettacolo quando avevo 14 anni. Amavo il teatro ed è lì che ho debuttato. Pingitore mi scelse per il Bagaglino. Non ci sono stati compromessi nella mia vita, ma ho dovuto rinunciare al divertimento. Lavoro tanto, dormo poco e non ho mai detto di no, ma un compresso mai.

Ricorda Alberto Sordi: "Doveva scegliere tra me e Sabrina Ferilli e volle me".

Il prestito a D'Alessio: "Ero in difficoltà, avevo bisogno dei miei soldi"

La parte finale dell'intervista è legata al rapporto con Gigi D'Alessio e alla querelle per la quale i due hanno smesso di essere amici. Il cantautore avrebbe un debito di circa 200 mila euro con la showgirl, cosa che li ha portati ad allontanarsi. Valeria nega che Gigi abbia ragione dal punto di vista morale:

Moralmente ho ragione io, ma non mi metto in diatriba con lui. Siamo stati vittime della stessa situazione. Con Gigi e Anna siamo amici. Loro sono stati i miei testimoni di nozze, io sono la madrina del figlio. Non ci siamo più incontrati. Ero amica con Gigi e quando aveva bisogno, mi chiamò e gli prestai 200 mila euro. Parliamo di 5 anni fa. Mi è dispiaciuto che lui sia andato in tv a parlarne. Gli scrissi che non mi importava nulla di quanto era accaduto, ma che ero in difficoltà. Avevo mutui e impegni da pagare. Volevo trovare un accordo e ho dovuto aspettare 4 anni. Non mi vergogno di dire che sono stata derubata e sono rimasta senza soldi. Gli chiesi di mettermi in un programma insieme a lui e Anna in maniera da ripagarmi. Mi disse di no, perché non voleva che Cottone lo vedesse con me. Scoprii l'accaduto dai giornali, ero piena di conti da pagare. Gli ho prestato quei soldi perché sono un'amica. Ho litigato con i miei avvocati per quella questione. Volevo aspettare ma Gigi non rispondeva ai messaggi. Voglio bene a lui e ad Anna. Ho chiesto ai miei legali di trovare un accordo, anche se dovessi rimetterci dei soldi, ma loro non riescono a trovarlo. Se ne stanno occupando gli avvocati e mio fratello. Più di avergli prestato i soldi e avergli fatto una cortesia, non saprei che fare. Ho incontrato una persona sbagliata che mi ha ingannato e mi ha fatto perdere tanti soldi. Ho sbagliato. Lavorerò e li guadagnerò di nuovo. L'amicizia non ha prezzo.

"Chi è Valeria Marini?" le chiede in conclusione Costanzo, e la showgirl ha la risposta pronta: "Quella che vedete, una bambina cresciuta". L'ultima domanda del padrone di casa è rivolta al futuro sentimentale della showgirl. Valeria ammette di sperare ancora nel grande amore:

Certo che sogno il grande amore ma temo anche che quello che ho subito rischi di non farmi più innamorare. Spero di farlo perché l'amore muove il mondo. Adesso non sono innamorata, ogni tanto mi illudo di esserlo poi mi sveglio. Se adesso lo sono? Non lo so, non voglio dirlo.