18 Gennaio 2013
11:36

TwitterTel 18 gennaio:#Masterchef e #serviziopubblico battono Don Matteo

Un assoluto dominatore dell’Auditel, Terence Hill, non lascia spazio alla concorrenza. Ma su Twitter si parla di tutt’altro, dagli ospiti e le argomentazioni politiche di Santoro allo “scandalo Masterchef”.
A cura di Andrea Parrella
Conferenza stampa 'MasterChef Italia - seconda stagione'

Giovedì 18 gennaio si rivela una serata con una programmazione canonica, e risultati altrettanto palesi, sia in termini di share che in relazione a ciò che dice Twitter durante il corso della serata. la gara d'ascolti è, come sempre, contrassegnata dalla presenza della fiction di RaiUno e di Terence Hill, signore indiscusso degli ascolti con qualsiasi prodotto si presenti sul piccolo schermo. A contendergli lo scettro i più accreditati si sono dimostrati i concorrenti diretti, soprattutto Teo Mammuccari, su Canale5 ed anche Michele Santoro, con Servizio Pubblico, su La7.

Per l'Auditel vince Don Matteo –  Si conferma imbattibile la fiction di RaiUno, che fa veri e propri proseliti e sono solo repliche, pensare che risultati otterrebbero dei nuovi episodi. Le avventura interpretate da Terence Hill collezionan, in tutto, 5.815.000di telespettatori, col 22,32% nel picco massimo di share. In seconda posizione l'ammiragli Mediaset con La Grande Magia – The illusionist, il nuovo "talent" condotto da Teo Mammuccari con 3.531.000 telespettatori per uno share del 13,02%. Infine, la terza piazza, va a Michele Santoro e Servizio Pubblico con 3.496.000 di telespettatori e il 15,42% di share, che va detto, è un risultato importante perché indica come l'ospitata di Silvio Berlusconi di settimana scorsa abbia avuto un lascito importante, permettendogli di andare oltre la media del 12% solita.

Per Twitter vincono #Masterchef e #serviziopubblico – Inutile dire che per Twitter la classifica quasi si può leggere al contrario, con un'importante mole di traffico a favore di #serviziopubblico, anche se inferiore rispetto alla norma, vista una puntata che si potrebbe definire "debole" a fronte della qualità degli ospiti. Il giovedì è soprattutto la serata in cui Sky è capace a sparigliare le carte in tavola. Lo ha fatto sin dall'autunno con X Factor, da qualche settimana lo fa con Mastechef, che ieri sera è stato protagonista, oltre che come sempre e in momenti diversi durante la settimana, anche per l'importante discussa questione #oilgate: la protesta di Twitter per un'ingiustizia da parte dei giudici: Masterchef è tra i TT anche con hashtag satellite come #Cracco.

Il pubblico interviene in diretta – In sostanza continuano a riproporsi simili giochi di forze, sia per quel che riguarda l'ambito dell'Auditel sia per i nostri rilevamenti sul social network. Ma è proprio questa sorta di scandalo sul programma Sky che indica una probabile strada maestra nel modo di fare televisione dei prossimi tempi, poiché ha permesso al pubblico stesso di sbugiardare una situazione che pareva poco chiara e farlo soprattutto in diretta, sebbene Masterchef sia chiaramente registrato. E' ben evidente, dunque, che Twitter possa rivelarsi arma a doppio taglio.

TwitterTel 24 gennaio: #Masterchef e #serviziopubblico battono Don Matteo
TwitterTel 24 gennaio: #Masterchef e #serviziopubblico battono Don Matteo
TwitterTel 31 gennaio: #MasterchefItalia batte Terence Hill
TwitterTel 31 gennaio: #MasterchefItalia batte Terence Hill
TwitterTel 30 gennaio: #leinvasioni battono Don Matteo
TwitterTel 30 gennaio: #leinvasioni battono Don Matteo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni