16 Febbraio 2011
16:56

Tv Fanpage intervista Metis Di Meo, conduttrice di Social King: “Vi presento la nuova tv digitale”

Metis Di Meo ha rilasciato un’interessante intervista a Tv Fanpage, nella quale spiega le dinamiche della nuova tv digitale, sperimentate in Social King, il nuovo reality game di Rai 2.
metis di meo conduttrice di social king

Metis Di Meo, 25 anni di origine romana, è una talentuosa attrice italiana, di recente al cinema nel film "Maschi contro femmine" nel ruolo dell'assistente complice di Claudio Bisio. Al momento, dopo l'esperienza come ballerina dilettante nel talent show Ballando con le stelle, Metis è alle prese con una conduzione tutta sua, al fianco di Livio Beshir. Il programma di chiama Social King ed è una sorta di reality game, nel quale i protagonisti, divisi in squadre, sono dei personaggi molto noti del web. La nuova Tv Digitale insomma, l'unione da tempo auspicata tra il piccolo schermo e il monitor del pc, una nuova dimensione per osservare le differenti dinamiche dei due mondi messi a confronto. Tv Fanpage ha raggiunto Metis Di Meo per riuscire ad avere una visione più completa di questa nuova tipologia di comunicazione:

Metis parlaci di Social King: sappiamo che è una sorta di reality game tra i protagonisti della rete, valutati anche attraverso i voti provenienti dai social network (la grande innovazione del format). Di preciso però come si svolgerà il gioco e in che modo avverranno queste votazioni "social"?

Siamo particolarmente orgogliosi perché Social King è il primo gioco televisivo interattivo dedicato ai social network e a tutti i loro protagonisti. Per la prima volta un’emittente italiana trasmette un programma che prevede il diretto coinvolgimento del pubblico al gioco, sia in studio che a casa, tramite forme di partecipazione interattiva attraverso i più comuni social network che popolano il web, ovvero Facebook, Twitter, YouTube e Myspace. Il gioco comincia con la presentazione dei sei concorrenti divisi in due squadre, dove ognuna di essa rappresenta una community della rete. La prima puntata, quella del sabato, on line, punta su una serie di divertenti sfide tra squadre sulla cultura digitale e non solo. Nel frattempo i nostri concorrenti sanno che solo chi riuscirà ad aggiudicarsi piu' "mi piace" sulla fanpage di Facebook potra' diventare il Social King e quindi loro invitano in continuazione a farsi votare. Per giocare i concorrenti hanno a disposizione oltre che la loro cultura personale, due pc, con tutti i motori di ricerca e la possibilita' di farsi aiutare dai loro amici virtuali. La squadra che vince con il punteggio maggiore si aggiudica la possibilità di appellarsi al pubblico e tra i tre concorrenti il piu' votatato su Facebook diventera' il Social King!

E nel corso della puntata domenicale, invece, cosa succede?

La seconda puntata, quella che va in onda la Domenica, ha come protagonista il nostro "Re" che cerchera' un Social Twin, ossia un cavaliere digitale per farsi affiancare nelle finali del nostro gioco in estate. Un tutti contro tutti, dopo essersi fatti conoscere nella sfida online, dove le informazioni acquisite dal nostro Social King daranno la possibilità al vincitore di scegliere il talento del web piu' compatibile alle sue caratteristiche mancanti.

Ci sveli il numero di concorrenti e i relativi nomi? (sappiamo che qualcuno è molto noto al popolo di Youtube)

I nostri concorrenti sono tutti dei talenti, dei creativi o già dei divi delle rete, personaggi che spopolano per visualizzazioni e notorietà. Per conoscerli ed avere le anteprime basta diventare fan di Social King su Facebook!!! Comunque nella prima puntata abbiamo assistito alla sfida tra le Natural Beauty e i Vlogger Nation, ossia le note Make up artists e i talentuosi Video blogger.

Una conduzione giovane per un programma altrettanto giovane. I contenuti del programma incidono sul target degli spettatori o ci sono rubriche ed approfondimenti per tutte le fasce di età?

In realta' il programma nasce per una fascia giovane ma abbraccia un mondo molto piu' ampio, quello degli appassionati del web e dei social network, che non hanno età. Le nostre rubriche, come le interviste in webcam e la tecno-guida, sono rivolte a tutti coloro che vogliono conoscere ed approfondire i personaggi e la cultura digitale, quindi anche ai profani! Per non parlare degli ospiti speciali e dei gruppi musicali che catturerebbero la curiosità di chiunque…

metis di meo, livio beshir e daniele doesn't matter

Questo programma si pone, per la prima volta in Italia, come collante tra web e tv: secondo te in che modo questi due mondi possono interagire?

Rai2 intende portare sullo schermo televisivo le dinamiche e le sfaccettature delle community virtuali in un’ottica di interazione tra Internet e Tv. Coinvolgere il pubblico televisivo al gioco sul web è l’elemento innovativo su cui punta la Rai per sviluppare questo nuovo concept di programma televisivo, che vedrà come protagonisti tutti quei giovani artisti e quei talenti che proprio grazie ad internet hanno potuto esprimersi e farsi conoscere. L'idea e' quella di dare uno spazio televisivo ai protagonisti del web e portare il loro pubblico a conoscere una tv dalle caratteristiche più digitali ovvero divertente e movimentata, dai ritmi e dal linguaggio più dinamici e che prenda in considerazione un mondo, quello del web appunto, imponente e poco considerato.

Il rapporto tra il piccolo schermo e il monitor implicherà dinamiche di comunicazione diverse?

Stiamo sperimentando questo difficile meccanismo d'interazione, il pubblico del web e' multitasking e dinamico, abituato a skippare (saltellare qua e là da una pagina all'altra) ed essere coinvolto solo da cio' che realmente lo diverte. Noi chiediamo a loro interazione multipla, di guardarci in tv mentre si collegano con i nostri concorrenti sui social network, gli diamo materiale ad alto tasso di divertimento e che stimoli non solo la loro curiosita' ma la loro voglia di riproduzione delle nostre sfide, sia di cultura digitale che di pura abilita'. Per giunta gli diamo la possibilità di conoscere le star del web e non solo, quelli avanguardisti della tv e le stelle nascenti della musica. Li invitiamo a partecipare, in un modo o nell'altro come concorrenti, artisti, o come social friends. Insomma guardandoci e' impossibile non rimanere affascinati e coinvolti e se proprio siete a digiuno di nuovi media, beh, vi garantiamo che sapremo essere anche degli ottimi insegnanti.

Qual è il tuo rapporto con i social network?

Ho Facebook, My Space, Twitter, Youtube…insomma non mi manca nulla! Essenzialmente sono curiosa, utilizzo in maniera esponenziale sempre piu' piattaforme: i motori di ricerca sono a portata di smartphone e di conseguenza li utilizzo di continuo per cultura, curiosità, netta utuilità o semplice scommessa. Il web è la conoscenza del mondo in un click, un sapere inestimabile in uno spazio intangibile ma dal valore infinito. La conoscenza e' tutto nel nostro mondo, ci rende presenti, partecipi, vivi oltre che semplicemente acculturati come un tempo. Non vi parlo di proprietà di linguaggio, di dati dimenticati nella memoria dei tempi soltanto, ma di una conoscenza multimediale e poliedrica che riempie la vita a tutto tondo, come la navigazione gps per muoversi, la videomusic per accompaganre un tragitto, le immagini per semplificare un concetto. E qui arriva la condivisione…Abbiamo molti più amici nella vita virtiuale che in quella reale oramai…come non considerare essenzialmente il mondo virtiuale quasi parallelo se non che coeso al mondo reale?

In che modo utilizzi il tuo profilo su Facebook: per gioco, per lavoro o per puro intrattenimento?

Scrivo molto su facebook, appena sento di voler esprimere qualcosa. A volte e' generico, a volte voglio solo condividere cio' che faccio con il mondo, altre lancio messaggi ben specifici ma poco comprensibile per la rete e spero che i miei pescatori colgano l'amo. Ho amici in giro per il pianeta e condivido eventi e foto con coloro che vi hanno partecipato, esprimo idee e pensieri per confrontarmi con il mondo. Nel mio nuovo sito, metisdimeo.com, aprirò la home con un diario, dove scriverò contenuti personali e lavorativi con foto, video ed info varie. Che ne dite….posso essere una buona social victim???

Dopo tante domande sul lavoro, vogliamo concludere l'intervista con una curiosità: molti si chiedono l'origine del nome Metis, ce la spieghi?

Domanda d'obbligo ovviamente! "Metis" dal greco antico vuol dire saggezza, prudenza, astuzia, è il nome di una delle più ancestrali dee della Mitologia greca, prima moglie di Zeus e madre di Atena. Io preferisco tradurlo come “le astuzie dell’intelligenza”, la definizione che i greci davano di Ulisse. I miei genitori, italianissimi e fantasticamente estrosi hanno voluto rendermi originale sin dalla nascita e hanno fatto ancor meglio con mio fratello, Joas, il mio amore, un combina guai di 15anni, maturo, creativo simpatico e molto spigliato!

Grazie Metis, ora non ci resta che aspettare la seconda puntata di Social King, che vedrà battersi le squadre dei "Think Social" (Cesare Ranucci Rascel, Giampaolo Colletti, Risver) e "Stile Fantasy" (Vincent Kosmos, Victorlaszlo88, Il Tizio Qualunque) alla conquista del titolo di "Re" (o Regina).

Social King: il programma cross-mediale tra internet e tv
Social King: il programma cross-mediale tra internet e tv
Tv Fanpage intervista Alessandro Pess dopo il successo di
Tv Fanpage intervista Alessandro Pess dopo il successo di "Non smettere di sognare"
Tv Fanpage ospite a Radio Zammù: il video dell'intervista ad Eleonora D'Amore
Tv Fanpage ospite a Radio Zammù: il video dell'intervista ad Eleonora D'Amore
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni