3 Dicembre 2017
10:34

“Tu si que vales” non ha più rivali, oltre 5 milioni di spettatori verso la finale

La semifinale di “Tu si que vales” conquista 5.326.000 spettatori pari al 28.6% di share e vince la serata.

Siamo quasi arrivati alla finale di "Tu si que vales" e possiamo decretarne ampiamente il successo anche per questa edizione. Non ci sono rivali per il format condotto da Belen Rodriguez e con i giudici più amati della tv commerciale: Rudy Zerbi, Maria De Filippi, Teo Mammucari e Gerry Scotti. Oltre 5 milioni di telespettatori, share al 28.6% e dietro Canale 5 c'è il vuoto. Su Rai1, il film "Amore, cucina e curry" non va oltre il 12.5% di share.

Ascolti tv 2 dicembre 2017

La semifinale di "Tu si que vales" conquista 5.326.000 spettatori pari al 28.6% di share e vince la serata. Mentre Canale 5 domina, Rai1 sembra arrancare: il film "Amore, cucina e curry" è stato visto da 2.754.000 spettatori (12.5%). "Ulisse – Il piacere della scoperta", in onda su Rai3, è stato visto da 1.728.000 spettatori pari ad uno share del 7.9%. Il terzo programma più visto è su Italia 1: "Shrek e vissero tutti felici e contenti" intrattiene 1.441.000 spettatori (6.2%). La serata NCIS su Rai2 interessa 1.357.000 spettatori (6.4%) nella prima parte, e 1.246.000 (5.5%) nella seconda.

Su Rete4 "Submerged – Allarme negli Abissi" è stato visto da 595.000 spettatori con il 2.6% di share. Su La7 "L’Ispettore Barnaby" fa 402.000 spettatori (2.2%). "Conciati per Le Feste", il film proposto da Tv8, realizza 288.000 spettatori (1.2%). Chiude, sul Nove, "Le Spie" con 274.000 spettatori (1.2%).

Tu si que vales insuperabile, batte anche la finale di Tale e Quale Show
Tu si que vales insuperabile, batte anche la finale di Tale e Quale Show
Anche il meglio di Tu sì que Vales è più forte negli ascolti tv
Anche il meglio di Tu sì que Vales è più forte negli ascolti tv
La Juve non ha rivali nemmeno in tv, 6 milioni di spettatori
La Juve non ha rivali nemmeno in tv, 6 milioni di spettatori
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni