25 Ottobre 2020
01:55

Tu Sì Que Vales, il ritratto di Rudy Zerbi: “Per un grande talento ci vuole un grande pennello”

Nella puntata di Tu Sì Que Vales di sabato 24 ottobre 2020, si è verificata un’esibizione a dir poco fuori dal comune. Un artista canadese, si è presentato al cospetto dei giudici proponendo il suo modo alternativo di dipingere, di fatti non utilizza dei pennelli tradizionali, ma una parte ben precisa del suo corpo. Come musa per il quadro è stato scelto Rudy Zerbi che non ha esitato a fare ironia sulla situazione esilarante.
A cura di Ilaria Costabile

 

Quando si dice che la realtà a volte supera la fantasia, non si hanno tutti i torti, come dimostra l'esibizione di un pittore canadese presentatosi a Tu Sì Que Vales nella puntata di sabato 24 ottobre 2020. L'arte era già stata al centro di qualche performance nel corso di queste edizioni, ma stavolta c'è dell'incredibile, dal momento che non si tratta delle solite modalità di pittura, in quanto l'artista in questione ha utilizzato una parte ben precisa del suo corpo per portare a termine il ritratto che ha come protagonista Rudy Zerbi.

Il particolare ritratto di Rudy Zerbi

Se all'inizio tutti i presenti in studio sembravano entusiasti nel vedere un artista all'opera, capace di realizzare un ritratto in così breve tempo, quando la performance ha avuto inizio c'è stato un momento di stupore generale. Il pittore si è liberato dei suoi pennelli, si è denudato e tenendo la tela tra le mani ha iniziato a dipingere utilizzando il suo organo genitale. Una scena che ha scatenato il delirio da parte del pubblico e anche dei giudici che attoniti hanno guardato con stupore e curiosità quanto stesse accadendo dinanzi ai loro occhi. Non sono mancate le esclamazioni da parte dei conduttori, tra cui Belén Rodriguez che insieme a Sabrina Ferilli, cercavano di spiegare la tecnica, chiedendosi come facesse ad eseguire un disegno in quel modo e ipotizzavano ci fossero dei supporti ad aiutarlo nell'impresa. Nell'arco di dieci minuti, infine, dopo diverse battute ironiche, inevitabili, ecco pronto il dipinto, a dir poco strabiliante: una perfetta rappresentazione del noto volto di Canale 5.

 

Da stripper a pittore

Data la somiglianza del ritratto con l'originale e vista la bravura, nonché la tecnica fuori dal comune, i giudici hanno deciso di premiare il pittore canadese, regalandosi quattro bei "sì", con tanto di chiosa finale di Zerbi: "Per un grande talento ci vuole un grande pennello". A dimostrarsi ancor più curiosa, però, è stata Maria De Filippi che ha chiesto all'artista come gli fosse venuta questa idea, ed ecco la spiegazione: "Io in realtà faccio arte da quando avevo tre anni. Non si direbbe, ma sono sempre stato molto introverso e volevo cambiare questa parte del mio carattere, così ho iniziato a fare lo stripper. Il lavoro, però, mi prendeva tanto e non riuscivo più a dipingere, così ho deciso di unire le due cose. Ed ecco il risultato". 

Tu si que vales, Filippo Re fa spogliare Rudy Zerbi:
Tu si que vales, Filippo Re fa spogliare Rudy Zerbi: "Ma io sotto non ho le mutande"
Tu sì que vales ricorda la 19enne Veronica Franco, Rudy Zerbi: “Non ti dimenticheremo mai”
Tu sì que vales ricorda la 19enne Veronica Franco, Rudy Zerbi: “Non ti dimenticheremo mai”
I finalisti di Tu sì que vales 2020
I finalisti di Tu sì que vales 2020
388.457 di Spettacolo Fanpage
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni