Ascolti tv del 24 novembre 2019 che sorrisono a Tu sì que vales. La sesta puntata del programma domina mentre "Una storia da cantare" perde già pezzi. Calo netto rispetto alla prima puntata per l'esperimento Rai di omaggiare tre grandi della canzone italiana condotto da Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero. La puntata dedicata a Lucio Dalla non va oltre il 17.3% perdendo ben 4 punti percentuali rispetto a quella della scorsa settimana.

Ascolti tv 23 novembre 2019

La sesta puntata di "Tu sì que vales" stravince gli ascolti tv del 24 novembre 2019: 5.406.000 spettatori netti per il 28.8% di share. Ottimo dato per Canale 5. Rai1 con "Una storia da cantare" perde più di cinquecentomila spettatori netti rispetto all'esordio: scelgono la seconda puntata solo 3.439.000 spettatori netti per il 17.3% di share. Il terzo programma più visto è stato "Biancaneve e il Cacciatore", film per la regia di Rupert Sanders con Kristen Stewart, Charlize Theron e Chris Hemsworth, su Italia1: 1.386.000 spettatori netti per il 6.4% di share.

Sulle altre reti

"Città Segrete", in onda su Rai3, è stato visto da 1.353.000 spettatori pari ad uno share del 6.6%. La serata di Rai2 tiene la solita media: "NCIS" conquista 1.086.000 spettatori pari al 4.6% di share mentre "Instinct" realizza 807.000 spettatori per il 3.7% di share. "Il Padrino", capolavoro di Francis Ford Coppola del 1972, scritto da Mario Puzo con Marlon Brando, James Caan, Robert De Niro e Al Pacino, è stato visto da 477.000 spettatori netti per il 2.7% di share su Rete4. "Atlantide", in onda su La7, è stato visto da 395.000 spettatori per uno share dell’1.9%. Grande classico sul Nove con Bud Spencer: "Lo chiamavano Bulldozer" è stato visto da 319.000 spettatori netti per l'1.5% di share. "Natale a Graceland", su Tv8, è stato visto da 279.000 spettatori netti per l'1.2% di share.