Danilo Bertazzi è tutt'altro che morto: in questi anni è stato autore di un bellissimo programma per bambini dal titoloLa posta di YoYo', appunto su Rai YoYo, ha scritto una sitcom per bambini vista la sua naturale propensione alla comicità, ha fatto Trebisonda su rai3, un programma di cucina per bambini su Alice Tv, e poi è tornato nella Melevisione appunto come cuoco. Inoltre, lo vedremo presto in una nuova short series per il web, dal titolo ‘Il caso Ziqqurat'. Ideata da Fulvio Risuleo, vedrà la partecipazione di Sonia Ceriola, altro volto famoso della tv dell'infanzia in territorio laziale, e sarà disponibile dal 20 marzo su https://ziqqurat.artchivio.net/.

La fake news sulla sua morte

Insomma il quasi 60enne Danilo non è stato di certo lì a fissare il monitor del computer e a leggere le fake news sul suo conto. Eh sì, perché qualche anno fa fu anche dato per morto a causa di un overdose e quel periodo non lo ricorda certo come uno dei migliori:

Quando l'ho letta io e i miei familiari non fu facile. Era una delle prime fake news e quindi non c'era ancora la capacità di decodificarle, e di capire che era una bufala. Ancora oggi c'è chi si ostina a voler credere che sia così, forse gli fa piacere, ma io penso che mi hanno allungato la vita. Io dico sempre che però alla fine, probabilmente, il giorno del mio funerale non ci sarà nessuno perché tutti penseranno che sia una fake news.

Tonio Cartonio e la Melevisione

Il periodo della Melevisione è stato, senza dubbio, uno dei periodi lavorativi più intensi e gratificanti. Grandissimo l'affetto del pubblico ancora oggi, un pubblico formato da intere generazioni cresciute con gli insegnamenti e la simpatia di Tonio Cartonio. La Melevisione è stato trasmesso originariamente su Rai 3, dal 1999 al 2010 e su Rai YoYo dal 2011 al 2015. Ancora oggi sono trasmesse le repliche su Rai YoYo, sebbene non siano state previste nuove puntate. Per le prime sei stagioni è stato proprio Tonio Cartonio (Danilo Bertazzi) la figura principale del programma, sostituito in seguito da Milo Cotogno (Lorenzo Branchetti).

Mi sono divertito tantissimo, a farlo e a lavorare con quei colleghi meravigliosi. Ci sono state puntate più difficili, come quella de Il segreto di Fatalina che riguardava l'abuso sui minori. Ricordo che non riuscivo mai a fermare nella mente la filastrocca del diario, che registravamo il venerdì: Caro diaro che mi ascolti, i tuoi fogli sono molti….No no, non mi viene (ride, ndr). A distanza di 20 anni io ho scoperto intanto un affetto incredibile da parte di chi era bambino allora e questo mi ha fatto fare pace con quel personaggio ingombrante di Tonio Cartonio, che in alcuni momenti mi ha creato non pochi problemi.

La frase con la quale ha detto addio alla Melevisione

Danilo Bertazzi saluta Fanpage.it con un messaggio importante e con le stesse parole con le quali salutò il suo pubblico della Melevisione: "Dico a tutti di pensare sempre con la propria testa, assicurarsi che quello che viene detto sia vero e in conclusione quello che dissi 15 anni fa, salutandoli, e cioè che quello che ami esiste".