In un lungo videomessaggio, Thelma Fardín, l'attrice argentina nota per il ruolo di Giusy ne "Il mondo di Patty", denuncia e racconta la sua esperienza nove anni fa, accendendo i riflettori su Juan Darthés, attore molto noto in Argentina, che l'avrebbe violentata sessualmente. L'attore, che nella serie per ragazzi interpretava Leandro, l'avrebbe sorpresa mentre erano in una pausa dalle riprese. Nel video, pubblicato su Youtube e mostrato davanti a un centinaio di attrici del Collettivo Argentino che sostiene la denuncia, la Fardín non trattiene le lacrime. È un pugno allo stomaco, un racconto dettagliato di una presunta violenza subita nove anni fa da un uomo che lei stimava e al quale chiedeva consigli: "Per fermarlo, gli dicevo: ‘Hai dei figli che hanno la mia stessa età". L'attore non si fermò.

La denuncia choc di Thelma Fardín

Un racconto agghiacciante quello di Thelma Fardín. Lui avrebbe provato a baciarla sul collo più volte, lei lo avrebbe, lui avrebbe proseguito. Le avrebbe chiesto di toccarlo, le avrebbe mostrato il pene in erezione, lei sarebbe rimasta impietrita e scioccata quando lui su di lei, avrebbe iniziato a penetrarla. Alla fine, verrà salvata solo dall'arrivo di una compagna nella stanza.

Per 9 anni ho cercato di rimuoverlo dalla mia mente per poter andare avanti. Fino a quando qualche mese fa ho sentito altre ragazze accusare la stessa persona. E quello è stato come uno schiaffo per me. Nel 2009, ero in viaggio per una serie tv per bambini molto famosa. Ero una bambina e l'unico attore adulto che era con noi aveva 46 anni. Una notte cominciò a baciarmi il collo, io gli dissi di no. Mi ha preso la mano, costringendomi a toccarlo. Mi disse: "Guarda come mi fai diventare", mi fece sentire la sua erezione. Io continuavo a dirgli di no. Mi ha buttata sul letto, mi ha tolto i pantaloncini, mi ha fatto del sesso orale. Io continuavo a dire no. Mi ha infilato le dita e io continuavo a dire no. Gli dissi: i tuoi figli hanno la mia età. A lui non importò. Si mise su di me e mi penetrò. In quel momento qualcuno bussò alla porta e io riuscì ad uscire dalla stanza. Grazie a chi ha parlato prima, io oggi sono riuscita a parlare. E quando l'ho detto, ho trovato moltissime persone disposte ad accompagnarmi. A prendersi cura di me e soprattutto riempirmi di amore.

La più grave accusa di violenza in Argentina

È la più grave accusa di violenza nel cinema argentino in un momento storico in cui l'attenzione è altissima per l'argomento, complice una recente inchiesta del SAGAI, a cui il 66% delle attrici contattate ha confermato di essere stata vittima di abusi e molestie sui set. Il Collettivo Argentino ha lasciato un comunicato dopo aver mostrato il video: "Ormai è una regola non l'eccezione. Chi denunciamo adesso? Diciamo basta perché il tempo dell'impunità di chi abusa deve terminare".