Finalmente l'attesa per la seconda stagione di "The Good Doctor" è conclusa. La serie televisiva che ha coinvolto milioni di telespettatori nel corso della prima stagione mandata in onda da Rai1 nel corso in estate, tornerà con i nuovi episodi su Rai2 a partire da domenica 3 febbraio. Cambio di collocazione, dunque, per la serie che Carlo Freccero ha fortemente voluto per il nuovo corso della sua direzione di Rai2. Dal venerdì sera, che ha generato non pochi malumori in Rai, a cominciare da Lucio Presta che lamentava concorrenza interna contro la trasmissione "Superbrain" di sua moglie Paola Perego, si passa alla domenica sera, alle 21.20.

Anticipazioni The Good Doctor seconda stagione

La seconda stagione di " The Good Doctor" continuerà a raccontare le vicende riguardanti il dottore specializzando Shaun Murphy, interpretato da Freddie Highmore, affetto dalla sindrome del Savant ma dotato di eccezionali conoscenze mediche e capacità di memorizzazione visiva. Ideata da David Shore, vero e proprio guru dei medical drama, e ispirata all'omonimo format coreano, "The Good Doctor 2" è stata trasmessa negli Stati Uniti a partire dal 24 settembre 2018. Sono in tutto 18 gli episodi sui quali si spalma questo secondo capitolo, che riparte dai nodi dell'epilogo della prima stagione, con le cure che il dottor Glassman dovrà affrontare per curare il cancro al cervello da cui ha scoperto di essere affetto.

Tra le novità, come facilmente deducibile dal finale della prima stagione, spicca l'assenza dell'attore Chuku Modu, interprete del personaggio di Jared Kalu. Confermata la presenza di tutte le figure principali che hanno animato la prima stagione, compresa Lea, mentre si aggiungerà al cast Lisa Edelstein, nota ai più per aver interpretato il ruolo di Cuddy in "Dr. House". Il suo ruolo sarà quello di una esperta oncologa che rientra nella struttura del San Jose St. Bonaventure Hospital dopo una breve sospensione, per aiutare il dottor Aaron Glassman nelle cure del cancro al cervello che, come si è scoperto negli ultimi episodi della prima stagione, gli lascia poche speranze di sopravvivere.

Il successo delle repliche di The Good Doctor

L'indiscutibile successo di The Good Doctor e l'affezione del pubblico sono stati ribaditi dagli ascolti ottenuti dalle repliche della prima stagione, che Rai2 ha trasmesso nelle ultime settimane, a breve distanza dalla prima visione della scorsa estate. L'episodio finale ha interessato 1.731.000 spettatori pari al 7.3% di share, dato al di sopra delle medie di rete. Sarà interessante capire quale spazio riuscirà a ritagliarsi alla domenica, una serata caratterizzata da una controprogrammazione decisamente aggressiva.