Sean Penn in "The First".
in foto: Sean Penn in "The First".

A metà tra fantascienza e family drama, arriva in Italia “The First”, la serie evento dedicata al primo viaggio dell’uomo su Marte, che ha fatto molto parlare di sé oltreoceano sia per il cast stellare, in cui, tra gli altri, compare il due volte premio Oscar Sean Penn, sia per la mente che l’ha concepita, quella di Beau Willimon, già creatore di “House of Cards”. Tutti e gli otto gli episodi di cui si compone lo show sono disponibili in streaming on demand su TIMVISION. Ecco tutto quello che c’è da sapere per non perdere l’attesa serie tv.

La trama: più introspezione che azione

“The First” racconta il primo viaggio dell’uomo su Marte, ma chi pensa che sia una serie solo ed esclusivamente di fantascienza si sbaglia di grosso. Gran parte dell’anima dello show è infatti rappresentato dall’introspezione psicologica dei personaggi coinvolti, per cui più che la cronaca della missione vi è una riflessione sui loro sentimenti, sulle loro paure e sui loro rapporti interpersonali. Ambientata nel 2030, comincia con la preparazione di un team di astronauti che si appresta a partire per la prima volta nella storia alla volta del Pianeta Rosso con l’obiettivo di colonizzarlo, sotto la guida del capitano Tom Hagerty, interpretato da Sean Penn. Quest’ultimo, che è stato il tredicesimo uomo a camminare sulla Luna, è però alle prese con una situazione familiare difficile. La figlia, infatti, combatte contro la tossicodipendenza dalla morte della madre. La missione è stata ceduta dalla Nasa ad un’azienda privata, guidata da un’affascinante e visionaria scienziata, Laz Ingram (Natascha McElhone), una sorta di Elon Musk del futuro, anche lei in lotta con i demoni del suo passato, così come il resto del gruppo. Riusciranno gli astronauti a raggiungere Marte? Scopritelo su TIMVISION a partire dal 19 dicembre.

Il cast: Sean Penn per la prima volta sul piccolo schermo

Il protagonista della serie è, dunque, il capitano Tom Hagerty, interpretato dal due volte premio Oscar Sean Penn, che esordisce proprio con “The First” sul piccolo schermo. Dopo il successo al cinema, coronato con la vittoria delle statuette per “Mystic River” e “Milk”, ha deciso anche lui di tentare la strada della tv, al pari di altri illustri colleghi. In passato aveva fatto solo piccole apparizioni in “Friends” e in “Due uomini e mezzo”, ma nulla in confronto alla performance in “The First”. Accanto a lui ci sono anche Anna Jacoby-Heron, già vista in “Stranger Things” e “Grey’s Anatomy”, che veste i panni della figlia di Penn, Denise, e Natascha MacElhone (“Californication”, “The Truman Show”), che qui è Laz Ingram.

Una serie tv dal taglio cinematografico

Uno degli ingredienti del successo di “The First” è nella sua mente creativa: la serie è infatti stata ideata da Beau Willimon, già papà di un’altra serie di successo, “House of Cards”, dove ha lavorato con Robin Wright, ex moglie di Sean Penn, la quale pare abbia giocato un ruolo centrale nel convincere l’attore a cimentarsi nello show televisivo. Willimon è anche autore di cinema: a lui si devono le sceneggiature de “Le idi di marzo” con George Clooney del 2011 e di “Maria Regina di Scozia”, atteso a breve nelle sale. E ha voluto dare un taglio cinematografico anche a “The First”, tanto è vero che gli otto episodi, diretti dalla regista polacca Agnieska Holland, sembrano tutti capitoli di un unico lungometraggio, in cui il lato umano della missione su Marte prevale su quello fantascientifico e puramente organizzativo. Il che si riflette anche nel ritmo pacato e coinvolgente di una serie diventata tra le più amate da pubblico e critica del 2018.