"Solo Roma è eterna". Una tagline molto chiara che introduce la terza e ultima stagione di Suburra – La Serie. Il crime thriller italiano originale Netflix prodotto da Cattleya e Bartlebyfilm sarà disponibile sulla piattaforma di contenuti on demand a partire dal 30 ottobre, disponibile in 190 paesi. Volge al termine un percorso seriale che ha fatto il suo esordio il 6 ottobre 2017 e che ha fatto da prequel al film diretto nel 2015 da Stefano Sollima, tratto dall'omonimo romanzo di Carlo Bonini e Giancarlo De Cataldo.

La trama della terza stagione

La terza stagione si sposta tra le strade e i vicoli di Roma dopo i clamorosi eventi della seconda stagione: il tragico suicidio di Lele e l'inaspettato risveglio dal coma di Manfredi, il capo del clan Anacleti. Gli equilibri di potere dei protagonisti sono di nuovo messi in discussione mentre sullo sfondo arriva un grosso evento che può far fare soldi ad Aureliano e Spadino: il Giubileo. La partita è sempre più politica e serviranno gli appoggi di Amedeo Cinaglia e di Sara Monaschi. Aureliano e Spadino proveranno a contrastare definitivamente l'egemonia di Samurai e reclamare il trono della Città Eterna.

Il cast della terza stagione

La terza e ultima stagione di Suburra – La Serie vede il ritorno dei protagonisti delle prime due stagioni: Aureliano (Alessandro Borghi), Spadino (Giacomo Ferrara), Amedeo Cinaglia (Filippo Nigro), Samurai (Francesco Acquaroli), Manfredi Anacleti (Adamo Dionisi), Sara Monaschi (Claudia Gerini), Angelica (Carlotta Antonelli), Nadia (Federica Sabatini), Alice Cinaglia (Rosa Diletta Rossi), Adelaide Anacleti (Paola Sotgiu), Cardinale Fiorenzo Nascari (Alberto Cracco) e Adriano (Jacopo Venturiero). La regia di questa terza stagione è di Arnaldo Catinari, lo story editing di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, la sceneggiatura di Ezio Abbate, Fabrizio Bettelli, Andrea Nobile, Camilla Buizza e Marco Sani.