Con un teaser trailer pubblicato sul canale ufficiale della serie, Netflix annuncia l'arrivo della quarta stagione di "Stranger Things". Una formalità, certo, ma la pubblicazione dell'annuncio poche ore fa è bastata a far schizzare la notizia in cima ai trend internazionali.

La quarta stagione di Stranger Things

Novità importante: con l'arrivo della quarta stagione lasceremo la cittadina di Hawkins, ormai troppo stretta per proseguire la narrazione. Del resto, il finale di stagione, con la famiglia Byers in procinto di trasferirsi in una nuova città, e la scena post-credit ambientata in Russia lasciava già spazio per immaginare a una rivoluzione del genere. Tra le altre novità sostanziali, quella che coinvolge i Duffer Brothers. I creatori e registi della serie hanno firmato un accordo che prevede il lancio di nuove serie tv nei prossimi due anni per Netflix.

Le teorie sulla quarta stagione

Dopo le recensioni positive della terza stagione, la quarta stagione è chiamata a confermarsi. Le aspettative sono alte per il futuro, la scena nei post-credit ha portato i fan dotati di maggiore fantasia e creatività a immaginare uno scenario tutto nuovo per la stagione di quarta stagione. Molto, allo sviluppo di queste teorie, ha giocato il successo della miniserie HBO, Chernobyl, considerata come la serie più importante del 2019. La rinnovata attenzione sul disastro nucleare del 1986, uno dei principali effetti del successo della serie, potrebbe portare i Duffer Brothers a incrociare la storia con gli avvenimento del "Sottosopra". La teoria su Reddit parte dal fatto che la quarta stagione deve necessariamente essere ambientata nel 1986, anno del disastro nucleare. Così, Chernobyl potrebbe nascondere un laboratorio come quello visto a Hawkins e l'apertura del portale potrebbe causare l'esplosione dell'impianto.