Danny Ocean (George Clooney), dopo alcuni anni in una prigione del New Jersey, esce con un piano impossibile: svaligiare il caveau del Bellagio, il più importante casinò di Las Vegas per un colpo da 160 milioni di dollari. Il casinò è di proprietà di Terry Benedict (Andy Garcia), l'uomo che gli ha rubato la moglie Tess (Julia Roberts) anni prima. Mettendo insieme una squadra di professionisti del furto, capitanata da Rusty Ryan (Brad Pitt), Danny avrà la sua dolce vendetta.

Ocean's Eleven: uno dei film più belli della storia del cinema

È la trama di uno dei film più belli della storia del cinema americano, parliamo di Ocean's Eleven di Steven Soderbergh. Uscito nel 2001, a 19 anni di distanza il film, remake di "Colpo Grosso" (altro storico film con Frank Sinatra e Dean Martin uscito nel 1960) mantiene intatta la sua freschezza, forte di una struttura dinamica, un sonoro coinvolgente e un'ambientazione universale, ovvero la città delle luci e della perdizione: Las Vegas. Stasera il film andrà in onda su Rete4 e forse sarà utile ricostruire alcune curiosità divertenti e interessanti che probabilmente non conoscete.

Le cose che non conoscete su Ocean's Eleven

Che ci crediate o no, George Clooney non era previsto nel ruolo di Danny Ocean che doveva andare a Bruce Willis. La star di "Die Hard" rifiutò per altri impegni ma Soderbergh gli ha trovato spazio nel ruolo di se stesso nel sequel "Ocean's Twelve" per un delizioso cameo. Anche il ruolo di Matt Damon era inizialmente pensato per Mark Wahlberg: non è la prima volta che i due attori si ritrovano a contendersi lo stesso ruolo.

Julia Roberts fu pagata 20 milioni di dollari per il film, la cifra più alta tra gli attori. George Clooney le inviò la sceneggiatura con una banconota da 20 dollari attaccata sul frontespizio: "Ho sentito che è questo il tuo prezzo, adesso". Rispetto al film originale a cui è ispirato, "Ocean's Eleven" ha davvero pochissimi elementi in comune a parte il nome del protagonista principale, Danny Ocean.