Nell'ultimo episodio della terza stagione lo avevamo visto bloccato nella sala del macchinario sperimentato dai Russi per aprire la porta del Sottosopra. Lo sceriffo Jim Hopper, capo della polizia, aveva scelto di sacrificare se stesso per il bene della comunità di Hawkins, ma dopo un serrato corpo a corpo con il mastodontico Grigori non era riuscito a rientrare nella sala comandi, venendo disintegrato. O almeno era quello che gli autori volevano far credere. Il teaser della quarta stagione rilasciato da Netflix ha rivelato invece un'importante verità: Jim Hopper è vivo ed è in un campo di prigionia tra la neve della Russia. In una nota i produttori, i Duffer Brothers, rivelano qualche anticipazione:

Siamo entusiasti di poter ufficialmente confermare che le riprese della quarta stagione di Stranger Things sono attualmente in corso e ancora più felici di annunciare il ritorno di Hopper! Anche se forse questa non è proprio una buona notizia per il nostro "Americano", che al momento è imprigionato lontano da casa nelle nevose terre desolate di Kamchatka, dove affronterà pericolosi esseri umani…e molto altro. Nel frattempo, negli Stati Uniti, segreti sepolti da tempo iniziano a salire in superficie, collegando ogni cosa… La quarta stagione sarà la più grande e la più terrificante fino ad ora, non vediamo l’ora che tutti possano vederla. Nel frattempo – pregate per il nostro Americano» – dalla Russia con amore, i Duffer Brothers.

La quarta stagione potrebbe non essere l'ultima

Già lo scorso luglio, nonostante non ci fosse ancora la conferma ufficiale, il produttore esecutivo della serie Shawn Levy, aveva lasciando intendere la possibilità di un seguito dopo il successo della terza stagione, nel 2019. Difficile pensare il contrario, considerando il finale lasciato aperto e la scena post-credit alla Marvel. Con più di 40 milioni di stream in tutto il mondo, Stranger Things si avvicina ad essere la serie più vista nella storia di Netflix, superando così il record precedente di "Murder Mistery" con Adam Sandler e Jennifer Aniston. In un'intervista a Entertainment Weekly, il produttore ha fatto sapere che il progetto dovrebbe chiudersi con un quinto capitolo: "Quando i fratelli Duffer ci hanno fatto capire che quattro stagioni di Stranger Things sarebbero state la conclusione ufficiale per la serie, in tutta la sede Netflix sono partite le telefonate. La verità è che andremo sicuramente fino alla quarta stagione, e Stranger Things 5 stagione è molto probabile ma andare oltre alla quinta stagione, per ogni serie, diventa più difficile".