Dovevano partire per febbraio 2020 le riprese della serie tv su Francesco Totti, ma sono slittate in primavera. Ad annunciarlo è l'AGI. Il progetto, prodotto da Wildside e in onda su Sky, slitta in primavera. L'inizio ufficiale delle riprese sarà opportunamente comunicato a ridosso del primo ciak. Sono queste le uniche parole ufficiali di Sky rilasciate ad AGI dopo le voci su un presunto cast già composto. Smentita la voce di Pierfrancesco Favino nel ruolo di Francesco Totti adulto mentre restano confermate le voci su Pietro Castellitto nella versione giovane del calciatore.

Il cast della serie su Totti non è ancora stato formato

Una notizia, rimbalzata questa mattina sui principali portali sportivi giallorossi, riferiva di un cast di nomi assolutamente improbabili. Come quello di Maurizio Costanzo nel ruolo del papà di Francesco Totti. Contattato dall'AGI, il giornalista sarebbe caduto dalle nuvole. Così come la voce di Saverio Costanzo alla regia, anche questa una fake news insieme a quella di Pierfrancesco Favino nel ruolo di Totti adulto. Alla regia dovrebbe essere confermato Luca Ribuoli. La serie tv, questo è certo, è tratta da "Un capitano", autobiografia del numero 10 della Roma scritta da Paolo Condò per Rizzoli.

Chi è Pietro Castellitto, figlio di Sergio

Pietro Castellitto è il figlio di Margaret Mazzantini e Sergio Castellitto. Ha esordito nel 2004 con una piccola parte nel film di famiglia (scritto dalla mamma Margaret Mazzantini e diretto e interpretato dal papà Sergio Castellitto) "Non ti muovere". Con il padre Sergio anche ne "La bellezza del somaro" e "Venuto al mondo". Successivamente ha recitato con Rocco Papaleo e Luciana Littizzetto nel film "È nata una star?". Nel 2018 è nel ruolo di Secco ne "La profezia dell'armadillo" del fumettista italiano Zerocalcare.