12 Aprile 2013
21:07

Simona Ventura non farà Pechino Express 2: “Sto una pacchia a Sky”

La signora della tv Simona Ventura ha smentito nel corso del programma di Radio 2 “Un Giorno da Pecora” che possa tornare in Rai a condurre Pechino Express 2. “Sono tutte fandonie, e poi io a Sky sto una pacchia” ha tuonato la conduttrice.
A cura di Fabio Giuffrida

simona ventura

Simona Ventura non tornerà in Rai, sta bene in quel di Sky dove la trattano benissimo. Lei, la signora della tv per eccellenza che ha condotto alcuni dei programmi più importanti del piccolo schermo, dopo aver lasciato Viale Mazzini non ha più alcuna intenzione di metterci piede, nemmeno per un format innovativo come Pechino Express. La notizia è stata confermata dalla stessa conduttrice al programma di Radio 2 Un Giorno da Pecora. Pechino Express, come tutti saprete, si è rivelato un grande successo per Rai 2 visto che finalmente è stato realizzato un prodotto ben confezionato, fresco ed innovativo: insomma quello di cui la tv di stato ha bisogno, mettendo la parola fine a programmi "tradizionali" che hanno di fatto la storia (e che ormai appartengono al passato). Peccato che quest'anno Emanuele Filiberto di Savoia non sarà più nella squadra dell'adventure game della Rai: chi arriverà al suo posto?

Simona Ventura in Rai? Condurrà Pechino Express 2? Tutte fandonie. A confermarlo è la stessa conduttrice che ha sbottato con un sonoro:

Le cose che si dicono sono tutte fandonie, non vengo assolutamente a fare quel programma.

Resterà a Sky perchè quella è la sua "culla", perchè non la tradirebbe per nulla al mondo:

Faccio X Factor e ho la mia web tv, sto una pacchia a Sky.

Ecco le coppie di Pechino Express 2
Ecco le coppie di Pechino Express 2
Francesca Fioretti passa da reality in reality, è a Pechino Express 2
Francesca Fioretti passa da reality in reality, è a Pechino Express 2
Micol Olivieri e Niccolò Centioni: da I Cesaroni a Pechino Express 2
Micol Olivieri e Niccolò Centioni: da I Cesaroni a Pechino Express 2
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni