36 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Serena Dandini aveva ragione: la Rai boccia Parla con me

Con 5 voti contrari e 4 a favore, il CDA Rai ha rifiutato il reintegro di Parla con me nei suoi palinsesti, nonostante il compromesso tra la Fandango e la Lei per ridurre i costi della trasmissione. Quale destino attende ora la Dandini e il suo programma?
A cura di Marianna D Onghia
36 CONDIVISIONI
dandini parla con me

Serena Dandini aveva esternato le sue sensazioni negative sul proseguo di Parla con me in Rai, sottolineando quanto ai suoi occhi sembrasse chiara la non volontà dell'azienda nell'accettare il programma: ebbene sì, la conduttrice aveva ragione e ora, a pochi minuti dalla fine delle votazioni in Consiglio d'Amministrazione Rai, possiamo dirlo con fermezza. I consiglieri di maggioranza e opposizione e il presidente Garimberti si sono espressi oggi per appoggiare o meno la proposta della Lei, che era riuscita a trovare una mediazione tra le cifre chieste dalla casa produttrice del programma, la Fandango, e la spesa della tv pubblica, affinchè Parla con me andasse in onda.

Il CDA boccia Parla con me

Il direttivo Rai si è, quindi, espresso: cinque voti contrari e quattro a favore, tra cui quello del presidente Garimberti, che da subito si era detto propenso ad appoggiare la proposta del direttore generale Lorenza Lei. Hanno votato "no" i consiglieri di maggioranza, che si sono quindi opposti al reintegro di Parla con me alle condizioni dettate da Lei e Fandango, mentre i rappresentanti dell'opposizione e il presidente della tv pubblica hanno votato sì per il ritorno del programma sulla terza rete Rai. La decisione arriva in questo inizio di stagione televisiva 2011-2012: Parla con me sarebbe già slittato dal 27 settembre a data da destinarsi, ma questo ulteriore ostacolo alla messa in onda del programma, quando palinsesti e programmazioni dovrebbero già esser state redatte, toglie qualsiasi speranza alla Dandini e al suo gruppo di tornare in onda, perlomeno sulle reti Rai.

cast parla con me

Niente da fare, quindi, per la scomoda conduttrice Rai, che aveva illusoriamente creduto di poter riportare in tv il suo prodotto, dopo gli accordi Rai con la Fandango, ma che vede oggi improvvisamente sfumare ogni speranza. La tv pubblica, o meglio la maggioranza del suo direttivo, non vogliono Parla con me tra i programmi Rai: nonostante la Fandango abbia ridotto i costi del 5-6%, portando la Rai a risparmiare il doppio di quanto avrebbe potuto fare qualora avesse prodotto lei il programma, nonostante le rinunce della casa produttrice, nonostante tutto, insomma. Il CDA e la stessa Lorenza Lei hanno da sempre lamentato la produzione esterna alla Rai per quanto riguarda Parla con me, ma anche con i conti in tasca che tornano, non c'è trippa per gatti. Quando qualcosa non è gradito, è inutile tentare di farselo piacere.

Che ne sarà della Dandini e del suo programma?

Il "no" del CDA pesa quanto un licenziamento per Serena Dandini: per lei e il suo gruppo scatta ora la ricerca di nuovi lidi verso cui migrare. Ci saranno nelle prossime ore "inviti a nozze" per la conduttrice o le si prospetta un anno sabbatico forzato, per la prossima stagione? Di certo, non mancherà l'invito annunciato di Michele Santoro ai suoi "Comizi d'amore": il giornalista, fiutando forse la precaria situazione della collega, aveva dichiarato di volerla accanto nel suo nuovo progetto. Serena lo affiancò nella recente manifestazione FIOM Tutti in piedi ed è risaputa la reciproca stima e condivisione di ideali da parte dei due conduttori. Rivedremo quindi la Dandini accanto a Santoro o la donna sarà un acquisto last minute, col botto, di qualche altra emittente?

36 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views