Foto IPA
in foto: Foto IPA

All'Isola dei famosi 2021 non mancano i momento di tensione. La convivenza tra Ubaldo Lanzo e Fariba Tehrani è decisamente litigarella. Tra i due inquilini di Parasite Island, infatti, ci sono spesso dei battibecchi. In questi giorni, la naufraga ha accusato il cromatologo di cercare di mettersi in luce, scattando in piedi quando vede arrivare le telecamere e fingendo di fare tutto lui.

Il motivo della tensione tra Fariba e Ubaldo

Foto IPA
in foto: Foto IPA

Lo scontro tra Fariba Tehrani e Ubaldo Lanzo ha avuto inizio quando il cromatologo ha rimarcato: "Bisogna tenere il fuoco vivo". Fariba si è precipitata a puntualizzare che lei si occupa di tenere acceso il fuoco durante la notte. Poi ha aggiunto: "Non è che dobbiamo per forza fare vedere che stiamo facendo qualcosa" e in "confessionale" ha accusato Ubaldo di volersi mettere in luce a scapito suo, facendo quasi passare Fariba come una naufraga che non fa niente durante il giorno: "Appena vede le telecamere vuole far vedere che fa tutto lui. Questo non è gradevole".

Lo scontro poi la pace

Foto IPA
in foto: Foto IPA

Ubaldo Lanzo, dopo avere ascoltato le parole di Fariba, è apparso risentito e ha urlato al suo indirizzo: "Ma davvero stai dicendo? Ma che dici? Ma davvero dici? Ma per favore". Poi, rifugiatosi anche lui in confessionale, ha espresso il suo disappunto: "Vuol dire che la persona con cui ho parlato non mi conosce". Lo scontro tra loro si è fatto ancora più acceso. Ubaldo, sempre più infastidito dalle accuse di Fariba, l'ha invitata a occuparsi del fuoco: "Vuoi il fuoco? Te lo mantieni tu. Te l'ho mantenuto io". Fariba ha fatto sapere: "Ha cominciato a urlare, urlare e urlare". Poi, però, si è detta disposta a chiarire: "Le persone più sono vicine, più ci sono discussioni. L'importante è chiarirsi e risolvere la cosa". Ubaldo, ovviamente, non si è fatto pregare: "Se non fosse venuta lei, sarei andato io. L'amore non è bello se non è litigarello". Per fortuna, da giovedì scorso possono condividere le loro giornate con Brando Giorgi.