Irama partecipa alla terza serata di Sanremo 2021, dedicata alle cover e ai duetti, con un’esibizione registrata. Il cantautore ha scongiurato il rischio di un ritiro obbligatorio dalla gara dopo che un suo collaboratore era risultato positivo al Covid accettando la proposta della Rai di partecipare alla gara con i video delle esibizioni registrate prima dell’inizio del Festival, nello specifico quelli delle prove generali. Un espediente necessario affinché Irama potesse partecipare al Festival come inizialmente previsto, sebbene in una modalità differente rispetto a quanto preventivato perché non fisicamente presente a causa dell'isolamento cui si è sottoposto.

Irama: “Mi spiace non fare la cover con l’intro di Guccini”

Parlando alla stampa dopo avere accettato la proposta della Rai di partecipare al Festival con i video delle sue esibizioni precedentemente registrate, Irama a proposito della serata delle cover, cui prende parte con "Cyrano" di Francesco Guccini ha detto: “Provo un grande dispiacere per non poter fare la cover. Avevamo la firma dell’intro di Guccini sarebbe stato emozionante potermi esibire dal vivo. Una benedizione dal vivo per me”.

Warner: “Irama rimasto in gara grazie alla disponibilità di tutti”

Marco Alboni, presidente della Warner, ha ringraziato la Rai, Amadeus e le case discografiche per avere accettato di modificare il regolamento di Sanremo affinché fosse concessa a Irama la possibilità di restare in gara: “Per noi è molto importante che sia garantita la salute di tutti, abbiamo seguito i protocolli, poi abbiamo trovato una grande disponibilità da parte di tutti e delle discografiche affinché Irama rimanesse in gara”. Ringraziamenti condivisi dal cantautore, la cui canzone è al terzo posto nella classifica generale stilata con i voti della giuria demoscopica alla fine della seconda serata di Sanremo.