A dispetto delle polemiche che hanno infiammato le scorse settimane il Festival di Sanremo, sembra che alla vigilia della partenza l'atmosfera sia serena e goliardica, come mostra il divertente video pubblicato da Fiorello sul suo profilo Instagram. Trasmesso in diretta, il filmato mostra Fiore che, alle 6.45, va a bussare alla porta di Amadeus nell'hotel sanremese in cui alloggiano per tutta la durata del Festival. Il povero conduttore, tirato giù dal letto, si affaccia in pigiama e ciabatte, visibilmente sconvolto e ancora in preda al sonno. "Lo sai che c'è la conferenza stampa tra poco?", gli ricorda l'amico Rosario, in una scena già diventata virale.

La gaffe di Fiorello in albergo a Sanremo

24 ore prima, lo stesso Fiorello era stato protagonista di una gaffe in hotel, come ha raccontato nella breve ed esilarante apparizione in collegamento con Che tempo che fa domenica 2 febbraio. Lo showman ha spiegato di essere andato a bussare alla porta di Amadeus, senza ottenere risposta: "Poi l'ho incontrato e gli ho detto: "Ti ho bussato per 20 minuti ". E lui mi fa: "Che camera era?". "La 408". "Ma io sto alla 410"". Ai microfoni di Fazio, Fiorello ha raccontato l'atmosfera rilassata che si respira all'Ariston: "Amadeus non lavora, non fa niente! Non prova!". In una girandola di battute, non è mancata l'ironia sul possibile vincitore. "Secondo me vince un cantante di sinistra!", ha sostenuto Fiorello. Pungente la risposta di Amadeus: "Tranne Rita Pavone tutti potrebbero vincere".

Il Festival di Sanremo tra musica e polemiche

Insomma, Amadeus sembra aver superato con leggerezza le critiche di sessismo che lo hanno colpito dopo l'ormai famigerata frase sul "passo indietro" di Francesca Sofia Novello rispetto al compagno Valentino Rossi, oppure sulla scelta del rapper Junior Cally, inserito tra i Big in gara nonostante la discussione su un suo vecchio brano che raccontava un femminicidio. Ora inizia la vera prova per il conduttore, atteso alla sfida degli ascolti e del gradimento. Sanremo 2020 va in onda dal 4 all'8 febbraio, in prima serata su Rai1.