Un fulmine a ciel sereno nel pomeriggio di venerdì 25 ottobre, con la notizia della presenza di Pamela Prati a Domenica In programmata per domenica 27 ottobre. "Torno a casa mia, da mia sorella Mara, dove questa storia è iniziata e dove finirà", aveva dichiarato Pamela Prati, secondo quanto riportato da Dagospia, che anticipava anche il contenuto dell'intervista con una confessione eclatante che Pamela Prati avrebbe dovuto destinare alla conduttrice di Domenica In. Una confessione pronta a mettere un punto su una storia che tiene banco da diversi mesi in televisione e sui quotidiani.

Il no della Rai

Ospitata a quanto pare saltata a pochissime ore dall'annuncio, come rivelato da AdnKronos in questi minuti. La decisione arriverebbe dai piani alti Rai e a questo punto, confermata la dinamica, si tratterebbe di un vero e proprio veto imposto dall'azienda, probabilmente motivato da ragioni di rigore rispetto a un caso opaco che, dopo essere stato seguito massicciamente dalle reti Mediaset e da La7 nelle ultime settimane, la Rai non vorrebbe abbracciare.

L'incredibile caso Prati-Caltagirone

Il caso Prati-Caltagirone è certamente la più incredibile telenovela mediatica degli ultimi anni, che ha visto protagonista la showgirl di un caso di presunta manipolazione nei suoi confronti impersonata dal fantomatico Mark Caltagirone, personaggio inesistente che la Prati sarebbe quasi arrivata a sposare. La vicenda montò proprio dopo un'ospitata di Pamela Prati a Domenica In della scorsa primavera. Da allora il mistero di questo personaggio così chiacchierato, ma ignoto, è divenuto il tormentone assoluto della stagione, protagonista di chiacchierate da bar e di una infinita quantità di ore televisive, dai programmi di Barbara d'Urso a Verissimo con Silvia Toffanin, fino al più recente Non è l'Arena di Massimo Giletti.