Il reparto di Oncoematologia pediatrica dell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto, intitolato a Nadia Toffa, riceverà un macchinario per la sanificazione degli ambienti, grazie alla donazione del Magna Grecia Awards, festival pugliese che celebra l'eccellenza della cultura e che è stato dedicato proprio alla Toffa. Margherita Rebuffoni, la mamma della conduttrice de Le iene scomparsa nel 2019, ha commentato con entusiasmo la notizia:

Accolgo con emozione e gioia il gesto dei cari amici e figli miei del Magna Grecia Awards Fest di  donare un purificatore beyond all'oncologia pediatrica di Taranto a conclusione di un festival bellissimo, da brivido dedicato alla mia Nadia. Sono commossa e grata alla Puglia che più volte abbraccia la nostra famiglia consolando un dolore immenso e interpretando il messaggio di speranza e di Eternità già scritto dal cuore di Nadia.

Il reparto intitolato a Nadia Toffa dopo la sua morte

La Toffa si era impegnata con i suoi reportage a Le Iene per sensibilizzare il pubblico su una situazione disastrosa e gravissima come quella dei malati di Taranto. Nei suoi servizi, aveva intervistato gli abitanti dell'area devastata dall'inquinamento delle acciaierie Ilva, una zona colpita da un altissimo numero di malati di cancro, di cui tantissimi bambini. Grazie a una raccolta fondi organizzata dalla stessa giornalista, l'ospedale tarantino finalmente era riuscito a costruire un reparto dedicato all'oncologia pediatrica. Dopo la sua morte, in virtù di una petizione, il reparto in questione è stato intitolato alla Toffa, lo scorso ottobre.

Un anno senza Nadia Toffa

Per un crudele gioco del destino Nadia Toffa è morta proprio di cancro, dopo una battaglia lunga poco più di un anno e mezzo. Lo scorso 13 agosto, in occasione del primo anniversario della sua scomparsa, i colleghi de Le Iene l'hanno ricordata con una puntata speciale tutta dedicata a lei e alle sue inchieste.