La terza serata di Sanremo 2021 comincia con qualche criticità di natura tecnica che ha messo in difficoltà alcuni dei big in gara. La prima a farne le spese è stata Noemi nel duetto con Neffa. L’esibizione comincia con l’artista che canta oggettivamente fuori sincrono, è Noemi a tentare di recuperare i tempi con non poche difficoltà per poi recuperare l’esibizione durante la seconda parte. È l’organizzazione a far sapere che la responsabilità è da attribuire a un problema tecnico di un computer che ha impedito al duo di portare a casa l’esibizione senza errori.

Il microfono smette di funzionare durante la cover di Fasma

La quinta cover sul palco è quella di Fasma che porta con sé sul palco Nesli con il quale canta “La fine”. Quella del microfono, innanzitutto, che smette di funzionare durante la parte cantata da Fasma. Interviene in corsa Amadeus che interrompe il duetto tra i due in piena diretta e manda la pubblicità in attesa di risolvere il problema tecnico che ha impedito a Fasma di cantare. Terminato lo spot, gli artisti riescono a portare a casa correttamente l’esibizione, senza altre difficoltà.

Fasma e Nesli a Sanremo 2021
in foto: Fasma e Nesli a Sanremo 2021

Il ritardo di Ibrahimovic, salvato da un motociclista

Altra difficoltà non prevista dalla scaletta è il ritardo di Zlatan Ibrahimovic che arriva a Sanremo intorno alle 23, in clamoroso ritardo rispetto al previsto. Il suo non è strettamente un problema tecnico. A impedirgli di raggiungere l’Ariston nei tempi previsti è un incidente incontrato in autostrada che lo ha tenuto bloccato in auto per circa tre ore. A salvarlo è stato l’intervento provvidenziale di un motociclista al quale il calciatore ha chiesto di accompagnarlo a Sanremo in tempo per il Festival. “Abbiamo fatto 60 chilometri in moto. Solo dopo ho scoperto che era la prima volta che guidava in autostrada. Per fortuna era milanista”, il commento divertito di Ibrahimovic.