1.150 CONDIVISIONI
Amici di Maria De Filippi 2020/2021
20 Marzo 2021
23:29

Pio e Amedeo: “Il bebè di Belén non è di De Martino ma del parrucchiere”, la reazione di Stefano

Pio e Amedeo sono stati gli ospiti della prima puntata del serale di Amici 2021. I due comici avevano un importante annuncio da fare: “Il 16 aprile partirà il nostro primo programma su Canale5 Felicissima sera”. Non sono mancate le loro battute al vetriolo: “Tanti auguri a Stefano De Martino che diventa di nuovo papà, finalmente un fratellino per Santiago. Ah, il figlio di Belén non è tuo”.
A cura di Daniela Seclì
1.150 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Amici di Maria De Filippi 2020/2021
 

Pio e Amedeo sono stati gli ospiti della prima puntata del serale di Amici 2021, andata in onda sabato 20 marzo. I due comici hanno fatto un importante annuncio. Presto, infatti, andrà in onda su Canale5 il loro programma in prima serata. Se ne parla ormai da tantissimi mesi e, dunque, sono felici che finalmente il progetto si sia concretizzato. Non sono mancate le battute al vetriolo, soprattutto su Stefano De Martino.

La battuta su Belén Rodriguez e Antonino Spinalbese

Dopo avere ironizzato su Rudy Zerbi che non si schioda dalla poltrona di Amici e avere fatto gli auguri a Stash Fiordispino che è diventato papà, hanno urlato entusiasti: "Facciamo un applauso a Stefano De Martino. Tanti auguri ancora che diventa di nuovo papà. Finalmente un fratellino per Santiago". Poi hanno proseguito ironizzando sulla relazione tra Belén Rodriguez e Antonino Spinalbese, da cui la showgirl aspetta una figlia:

"Ah non è suo? Non eri tu nella fotografia? Belén se li prende tutti uguali, non capisco. Lei li prende li attacca alle orecchie e si fidanza. Come l'hai presa? Tutto a posto? Come si chiama? Antonio Spinacina? Ma state in buoni rapporti? Lo conosco, è un bravo ragazzo, fa il parrucchiere. No dico, dal parrucchiere si doveva… E lo shampoo non glielo potevi fare pure tu".

La reazione di Stefano De Martino

Stefano De Martino ha preferito non esporsi. Ha replicato con diplomazia: "È un lavoro non ridere alle loro battute perché se io rido troppo rischio di offendere qualcuno, ma mi fanno ridere. Se rido poco si offendono loro". Pio e Amedeo si sono complimentati per la sua reazione elegante: "L'hai presa in maniera sportiva, bravo". Poi hanno annunciato che dal 16 aprile arriverà su Canale5 il loro programma "Felicissima sera".

Dal 16 aprile su Canale5 arriva Felicissima sera

I due comici hanno annunciato: "Il 16 aprile partirà il nostro primo programma su Canale5 Felicissima sera" e hanno chiarito che nel loro programma non faranno sconti a nessuno: "Fino a due anni fa potevamo dire quanto fa schifo Rudy Zerbi, quanto è brutto Rudy Zerbi, senza che nessuno ci attaccasse. Non si può dire più niente perché ci sono un casino di associazioni". Quindi hanno concluso:

"Noi vogliamo dire una cosa qui in anteprima. A queste associazioni che hanno sempre qualcosa da dire, vogliamo dire che a noi non ce ne frega niente. Con questo programma noi faremo la rivoluzione. Non si può dire più niente in televisione. L'obiettivo è farci chiudere dopo cinque minuti. Se noi non possiamo più offendere nessuno, che mestiere dobbiamo fare. Alle poste dobbiamo andare. Domani si incaz**ranno pure i postini. È diventata uno schifo in Italia, un paese di perbenisti. Dobbiamo venire qua secondo loro e dire: Maria che ti sei mangiata ieri?".

1.150 CONDIVISIONI
282 contenuti su questa storia
Rosa Di Grazia, la reunion di Amici per il compleanno è col completo neon must-have dell’estate
Rosa Di Grazia, la reunion di Amici per il compleanno è col completo neon must-have dell’estate
Giulia Stabile di Amici torna in tv: a Domenica In balla in jeans e tacchi alti
Giulia Stabile di Amici torna in tv: a Domenica In balla in jeans e tacchi alti
Giulia Stabile ricorda Amici, a un mese dalla vittoria condivide tutti i suoi look
Giulia Stabile ricorda Amici, a un mese dalla vittoria condivide tutti i suoi look
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni