Pio e Amedeo lo ammettono: "Con Emigratis ci siamo vergognati noi e la nostra famiglia. Era come indossare un casco da supereroe. Interpretavamo dei personaggi, mettevamo una maschera e facevamo cose che mai faremmo nella vita vera". Sono alcune delle dichiarazioni rilasciate dal duo comico al Corriere della Sera in un'intervista. Pio e Amedeo ormai ne hanno fatta di strada e da venerdì 16 aprile saranno in onda in prima serata su Canale 5 con Felicissima Sera, un banco di prova alla ricerca della vera consacrazione nell'olimpo della comicità italiana.

Pio e Amedeo: "noi in tv non dobbiamo educare"

Per il duo comico foggiano la televisione non ha niente da insegnare: "Chi l’ha detto che la tv deve educare? È un luogo comune da scardinare. Sono i genitori prima e gli insegnanti poi che devono farlo".  E pur nella convinzione che "si può e si deve scherzare su tutto", ammettono che "con Emigratis ci siamo vergognati. Interpretavamo dei personaggi, mettevamo una maschera e facevamo cose che mai faremmo nella vita vera. Era come essere protetti da un casco da supereroe, ma ci vergognavamo noi e soprattutto i nostri parenti. La nostra fortuna è essere in due e quindi uno spinge e l’altro si dissocia, la doppia chiave ci aiuta sempre".

Per il duo comico, convinto che generalizzare è sbagliato e il politicamente corretto è l'arma di chi non ha niente da dire, "i social sono la cassa di risonanza di chi non ha carisma" e li usa solo per criticare il prossimo. E poi diciamocela tutta: "non è vero che siamo tutti uguali", esistono delle differenze e di sicuro "Piero Angela non è come Flavia Vento". Col catcalling "noi ci abbiamo fatto una carriera", anche perché diciamo la verità "Emigratis quello era". Di sicuro però per Pio e Amedeo è vera una cosa: "In Italia ormai non c’è più nemmeno il diritto di offendersi da soli" e spesso si fa abuso di certe terminologie come catcalling e body shaming.

Pio e Amedeo e la politica

Al Corriere della Sera i due parlano anche di politica, immaginando i leader dei principali partiti politici come ospiti del loro nuovo programma, in onda da venerdì:

"Salvini è il nostro opposto; lui del nord, noi del sud: se fosse una nostra spalla comica potrebbero venire fuori mille cose divertenti. Invece Grillo per la sua storia non potrebbe fare da spalla a differenza di Letta che è uno che subisce da tutta la vita, ha la faccia di chi sa incassare. Potremmo fare altre quattro prime serate, anzi cinque: una pure con Berlusconi, lui può fare tutto. Con Draghi invece non abbiamo tanto in comune. Dal suo arrivo si sono spente tutte le polemiche intorno alla politica, eppure è rimasto tutto uguale, le restrizioni, le zone colorate, il copia incolla dei dpcm. Con Conte almeno aspettavi i messaggi su Facebook".

Gli ospiti della prima puntata di Felicissima Sera

Da venerdì 16 aprile Pio e Amedeo proveranno definitivamente ad entrare nelle grazie del grande pubblico. Su Canale 5 infatti arriva il loro show di prima serata, Felicissima Sera, un vero banco di prova per la coppia di comici che da anni è alla ricerca di uno spazio in prima serata su una rete generalista. Ospite della prima puntata dello show satirico, come annunciato ad Amici, sarà Maria De Filippi. L'obiettivo dichiarato del duo comico è quello di prendersi: "Il pubblico della tv generalista, quello che di solito non è il nostro pubblico".

La carriera di Pio e Amedeo

Pio e Amedeo è un duo di comici foggiani formato da Pio D'Antini e Amedeo Grieco. Il duo debutta in televisione sulla rete locale pugliese Telefoggia con la trasmissione Occhio di bue. In seguito arrivano alle emittenti regionali Radionorba e Telenorba, dove filmano delle candid camera e intervistano i passanti di vari comuni pugliesi con domande demenziali. La gavetta gli permette di debuttare sulla tv nazionale su Rai 2, con Stiamo tutti bene e Base Luna. Nel 2012 i due foggiani approdano a Mediaset, in cui avevano già lavorato a Zelig, come inviati del programma Le Iene, prima con la rubrica satirica Chiunque Può e poi con la rubrica Ultras dei Vip. Nel 2016 sono protagonisti del programma da loro stessi ideato Emigratis, in onda su Italia 1 in seconda serata la domenica.  Il 2019 è l'anno della svolta, dopo il successo con l'irriverente Emigratis: i due sono ospiti della seconda serata del Festival di Sanremo e entrano a far parte del cast del serale di Amici di Maria De Filippi. Dopo continui rinvii, anche a causa della pandemia, finalmente dal 16 aprile 2021 Pio e Amedeo debutteranno in prima serata su Canale 5 con il loro programma Felicissima sera.