Mtv Days 2011, Torino.

Oggi su Fanpage.it abbiamo il piacere di ospitare Pif, il grande Pierfrancesco Diliberto, ex "iena" e conduttore/reporter del programma Il Testimone, uno dei fiori all'occhiello di Mtv che stasera proporrà un'altra delle sue imperdibili puntate. Il format è semplicissimo: Pif impugna una telecamera in mano con tante idee in teste e parte per documentare in esclusiva argomenti che meritano attenzione, visitando città e incontrando gente. Niente effetti speciali, niente troupe. Un programma che è nato quando un suo amico del Gruppo Mediaset ha cominciato a lavorare per Mtv: lo ha chiamato per avere alcuni consigli su programmi da realizzare e lui si è proposto con un'idea del tutto innovativa. Reportage da lui pensati, girati e montati. Una passione dunque che è diventata un lavoro; da piccolo infatti era un patito di macchine fotografiche:

Giocavo con la macchina fotografica e la usavo come se fosse una videocamera riprendendo mio padre che andava a comprare il pane.

L'ideale collocazione de Il Testimone resta Mtv e da lì per il momento non si muoverà anche perchè Pif ha un contratto in esclusiva per due anni:

Il mio programma non sarebbe mai andato in onda su reti tv come Rai o Mediaset. Se lo proponessi oggi, forse ci riuscirei a farmelo produrre. E' un format che potrebbe essere trasmesso su Italia 1 ad esempio. Ma al momento Il Testimone rimane dov'è anche perchè mi dispiacerebbe farlo altrove, io a Mtv sono molto grato.

Il Testimone lo monta nella sua stanza, registra le voci fuori campo sotto il piumone di casa sua e fa fatica a pensare che sta realizzando un programma tv. Lo spirito è sempre quello di quando impugnava la macchina fotografica e paparazzava il padre che comprava il pane: un lavoro faticoso quello per Mtv di cui però Pif non osa lamentarsi anche perchè, come dicono in molti, "è sempre meglio che lavorare". Poi Pif si sbottona:

Ci sono giorni in cui preferirei dormire piuttosto che montare, eh. Tra l'altro monto e vado in onda, e se mi viene la febbre non so cosa mandare.

Da buon palermitano parla spesso di mafia e pizzo, come nell'ultima puntata "Addio Pizzo 2013"; ma la Sicilia secondo Pif sta cambiando:

La situazione sta migliorando, la Sicilia è "avantissimo", si è passati da Cuffaro a Lombardo fino a Rosario Crocetta, omosessuale e di sinistra. E' una cosa meravigliosa, tra l'altro lui è il simbolo dell'antimafia, un uomo che sta rischiando la pelle.

Non tornerebbe a fare la "iena" classica ma un'alternativa in effetti ci sarebbe:

Ritornerei se potessi avere uno spazio per fare tutte le mie cose liberamente. E poi, vabbè, mi piacerebbe condurre Le Iene.