15 Ottobre 2017
16:26

Piero Chiambretti per la prima volta dalla D’Urso: “Sono nel tempio della lacrima”

Il popolare conduttore si diverte con la sua prima D’Urso-intervista e accoglie sua madre Felicita a sorpresa, tra aneddoti e risate.
A cura di G.D.

Piero Chiambretti è ospite per la prima volta di Barbara D'Urso a "Domenica Live". Per conoscere una serie di aspetti che il pubblico non conosce del popolare conduttore, ma soprattutto per celebrare una grande carriera che, partita dal servizio pubblico, ha attraversato tutti i network fino ad approdare a Mediaset. Sarà anche per questo che, quest'oggi, il conduttore figura tra gli ospiti della "Signora della Domenica".

La madre di Chiambretti in studio a sorpresa

Il conduttore torinese arriva ed è subito una gag. Porta con se un fazzoletto lungo quanto un lenzuolo: "Sono qui nel tempio della lacrima ed ho portato questo con me". L'intervista va a mostrare la carriera di Piero ma è solo un escamotage per arrivare al vero colpo di scena, la presenza di sua madre Felicita.

Lui avrebbe dovuto studiare di più ma per fortuna ha una bambina che studia e studia bene.

Non è la prima volta che Felicita Chiambretti è ospite in televisione, la prima è stata nel giugno 2016 a "Una domenica di leoni" in cui riferì di non credere che suo figlio sarebbe riuscito a diventare famoso. Viene fuori una gag continua e molto divertente tra aneddoti e racconti delle varie fasi di vita di Piero Chiambretti vista dalla prospettiva della madre.

Piero Chiambretti: “Non voglio ridurre l’assegno a mia figlia, versato circa un milione di euro”
Piero Chiambretti: “Non voglio ridurre l’assegno a mia figlia, versato circa un milione di euro”
Da 3000 a 800 euro, Chiambretti chiede di ridurre il mantenimento alla figlia: “Reddito dimezzato”
Da 3000 a 800 euro, Chiambretti chiede di ridurre il mantenimento alla figlia: “Reddito dimezzato”
Asia Argento contro Chiambretti:
Asia Argento contro Chiambretti: "Ecco come la tv italiana si diverte sulle attrici stuprate"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni