Nel corso della puntata del programma ‘Io e te‘, trasmessa lunedì 19 agosto, Pierluigi Diaco ha ricordato Nadia Toffa. La conduttrice e inviata de ‘Le Ieneè morta il 13 agosto, dopo una coraggiosa battaglia contro il cancro. Il conduttore ha raccontato che era solito concedersi lunghe chiacchierate con lei e oggi rimpiange di non aver capito fino in fondo il suo dolore.

Io e te, Pierluigi Diaco chiede scusa a Nadia Toffa

Pierluigi Diaco, visibilmente commosso, ha raccontato di aver ritrovato le conversazioni fatte con la conduttrice de ‘Le Iene'. La quarantenne gli avrebbe espresso la sua delusione per i commenti a volte spietati che riceveva sui social. Diaco le aveva consigliato di evitare di replicare ma lei non era affatto d'accordo:

"Vi faccio una confidenza. Stamattina ho ritrovato il carteggio di varie conversazioni consumate con Nadia nell'ultimo anno. È molto difficile per me parlarvene, perché in queste conversazioni lei era molto delusa dai messaggi che riceveva da alcuni scellerati senza cuore che offendevano la dignità di una persona che aveva deciso di condividere il dolore pubblicamente. Mi ero permesso di suggerirle di non rispondere, di non alimentare la polemica perché avrebbe legittimato queste persone. Lei con sicurezza mi ha detto che non era d'accordo con me perché voleva che le sue pagine social fossero pulite. Per questo rispondeva anche a chi l'apostrofava con un vocabolario incivile. Mi sento di chiedere scusa a Nadia per non aver capito che quel suo grido di dolore e di rabbia, era un modo per abbracciare la vita. Grazie Nadia".

Il ricordo con le parole di Renato Zero

Pierluigi Diaco, poi, ha parlato "dell'insopportabile, incivile e gratuito dibattito" che si è scatenato sui social sul modo in cui Nadia Toffa aveva deciso di vivere pubblicamente la sua battaglia contro il cancro. Ritiene che non sia giusto giudicare come una persona affronta la sofferenza. Il conduttore ha deciso di accantonare le polemiche e di ricordare Nadia Toffa con le bellissime parole di Renato Zero:

"Nadia cara, averti avuta qui, anche se per breve tempo, ha significato molto per tanta, tanta gente. Un sorriso può essere contagioso, aiuta chi non trova spesso spunto per godere il vantaggio di una pausa di serenità in questo povero, malconcio pianeta. Qui, dove ormai si condivide appena l'effimero, brevi sprazzi di luce in una penombra accecante e pericolosa, grazie a Dio sei nata, ti sei fatta conoscere ed amare. Per fortuna, guerriera e testarda. Bella al punto da avere irritato persino la morte, che ora ti piange anche lei. E sicuramente adesso ti starà chiedendo perdono per non averti risparmiata. Raccogli anche il mio abbraccio fatto di rispettoso silenzio e di chiassosa gratitudine. Vivici ancora intorno e dentro, dolcissima sorella. Tuo Renato".

Qui il video della puntata di ‘Io e te' del 19 agosto 2019.