video suggerito
video suggerito

Pechino Express 3, Eva Grimaldi: “Mi spaventa mangiare zozzerie”

Intervistata da “Stop”, Eva Grimaldi ha parlato della sua avventura a Pechino Express. L’attrice sta affrontando l’adventure game insieme a Roberta Garzia, con la quale compone la coppia delle cougar. Solo due cose spaventano la 53enne: “Mangiare zozzerie e i serpenti”.
A cura di Daniela Seclì
31 CONDIVISIONI
Immagine

Eva Grimaldi si sta rivelando una delle concorrenti più simpatiche della terza edizione di Pechino Express. L'incontro con la donna birmana che dopo essersi rifiutata di ospitarla le ha ruttato in faccia, è diventato uno dei video più cliccati del web. In un'intervista rilasciata al settimanale "Stop", l'attrice ha spiegato cosa l'ha spinta a decidere di partecipare al programma condotto da Costantino Della Gherardesca.

"Mi hanno cercato e io ho amato subito l'idea di essere una concorrente di questa trasmissione, perché più che un reality è un adventure game, un gioco d'avventura. Ti dà, inoltre, la possibilità di commentare le storie e le culture di Paesi diversi, di entrare nelle case della gente. Inoltre è anche a scopo benefico visto che tutto quello che si vince va interamente in beneficenza."

Con la sua compagna d'avventura, Roberta Garzia, ha una missione ben precisa:

"Io e Roberta vogliamo dimostrare ai telespettatori che due belle donne, amiche, colleghe e attrici come siamo noi possono mano nella mano andare avanti senza litigare".

La loro è un'amicizia che va avanti da circa un anno:

"Ci siamo conosciute sul treno, di ritorno da un set che abbiamo condiviso. E lì, chiacchierando, ho notato in Roberta grande professionalità, serietà, onestà. In lei non c'era competitività nei miei confronti, ma rispetto".

Chi segue il programma, sa benissimo che Pechino Express spesso mette davanti a prove in cui occorre dimostrare di avere carattere. Ci sono due cose che spaventano Eva Grimaldi:

"Il cibo, che devo mangiare delle zozzerie… e poi mi fanno tantissima paura i serpenti. Spero di non trovarne perché ho una vera fobia".

Le sue paure, però, sono controbilanciate da una grande fede:

"Credo sempre in Dio, adoro questo Papa e lo seguo su Twitter e sugli altri social network. Mi piace il fatto che sia un pontefice di grandi vedute, una persona con un grane cuore che ha avvicinato tanti giovani alla Chiesa".

Sull'amore, invece, preferisce tacere:

"Se c'è un'altra domanda di riserva mi farebbe piacere. Adesso penso a Pechino Express e per vincere voglio sentirmi una tigre, un puma".

31 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views