Patrizia Bonetti e Aida Yespica sono intervenute come ospiti di Domenica Live dopo essere state protagoniste di un clamoroso episodio. La Bonetti, ex concorrente del Grande Fratello, ha spiegato di essere stata aggredita da due donne, mentre si trovava con l'amica Aida all'interno del cinema Odeon di Milano. La Yespica avrebbe cercato inutilmente di difenderla, filmando parte della scena con il cellulare. Patrizia ha raccontato tutto in lacrime:

Il tutto si è svolto in un cinema. Eravamo in fila per prendere i biglietti. Queste donne si sono incattivite nei nostri confronti, dal nulla. Senza un motivo scatenante. Prima hanno iniziato a insultare la cassiera perché non faceva i biglietti in tempo, poi si sono scagliate contro di me. Sono molto turbata, questa cosa mi ha lasciato sotto choc. Questa cosa non è giustificata. Tu sei con la tua migliore amica al cinema, iniziano a insultarti per poi aggredirti. Ora ho paura a uscire. C'erano 5 uomini che guardavano e nessuno ha fatto nulla, con Aida che urlava disperata. Ora ci aggrediamo anche tra di noi donne.

Strappata un'intera ciocca di capelli a Patrizia Bonetti

L'aggressione a Patrizia Bonetti sarebbe nata dunque da un semplice diverbio mentre era in fila per acquistare i biglietti. "Prima mi insultavano, mi dicevano: "Il tuo cu*o è finto come la borsa. Una di queste si è messa davanti e non mi lasciava passare. Poi mi ha spinto e io le ho rovesciato i popcorn in faccia. A quel punto, entrambe hanno cominciato ad aggredirmi. Poi hanno fatto finta di chiamare la polizia, in realtà è stata chiamata dal proprietario del cinema". "Io ho filmato col cellulare", ha aggiunto la Yespica, che invece non ha subito alcuna aggressione, "subito dopo abbiamo sporto denuncia. La cosa allucinante è che nessuno ha reagito. Una la tirava da un lato, l'altra dall'altro. Io urlavo. Erano armate dei caschi della moto". Oltre ai carabinieri è intervenuta anche l'ambulanza per soccorrere Patrizia, cui sarebbe stata strappata un'intera ciocca di capelli.

Resta sconosciuto il movente del gesto

Barbara D'Urso ha chiesto alle due ragazze quale possa essere stata una possibile motivazione per il gesto: "Niente può giustificare quello che è successo, ma c'è qualche storia di fidanzati dietro? Le conoscevate?". "Assolutamente no", ha replicato la Bonetti, "Mai viste, non ho idea di chi siano. Dava fastidio la mia presenza davanti a loro in fila". Questo l'appello di Patrizia:

Il fatto di essere personaggio pubblico non significa che debbano farmi del male. Mi hanno tolto un intera ciocca di capelli, con il bulbo. Ci vorranno sei mesi perché ricrescano. Ringrazio il mio hair stylist che mi ha messo un'extension per donarmi di nuovo femminilità. Una cosa bellissima, che può dare sicurezza anche alle malate di cancro che si ritrovano senza capelli. Voglio dire una cosa alle donne che mi hanno aggredito: io le perdono, nonostante il danno fisico. Perché io non sono come loro. Nonostante non abbia ricevuto scuse.