913 CONDIVISIONI
19 Ottobre 2012
15:14

Paolo Villaggio: “L’Italia è un paese di merda, Monicelli è da ammirare”

Ospite del programma tv Storie, Paolo Villaggio si è lasciato andare ad alcune riflessioni sulle condizioni attuali dell’Italia e sul coraggio avuto da Mario Monicelli nel buttarsi giù dal quinto piano dell’ospedale San Giovanni di Roma.
A cura di Eleonora D'Amore
913 CONDIVISIONI
paolo-villaggio-vero

Ospite d'eccezione nel contenitore pomeridiano di Storie, programma di Vero Tv: Paolo Villaggio è intervenuto per parlare delle condizioni attuali dell'Italia, delle generazioni più giovani e del coraggio avuto dal celebre regista Mario Monicelli, buttatosi giù dal quinto piano dell’ospedale San Giovanni di Roma il 29 novembre del 2010. Una morte improvvisa e a tratti inaspettata, carica di una forte dose d'amarezza soprattutto per coloro che avrebbero voluto donargli l'ultima speranza di vita:

Voi giovani avete il vizio di dire che siete infelici, di credervi delle vittime, di incolpare la nostra generazione o i politici. Dopo la guerra, in quindici anni l’Italia è diventata la quarta potenza economica mondiale. Oggi sta franando tutto, è colpa vostra. Sto iniziando a credere che siamo più felici noi vecchi che voi giovani. (…) L’Italia è un paese di merda. Uno deve per forza soffrire come un cane, Monicelli si è buttato giù, ha avuto un grande coraggio, da ammirare.

In conclusione una riflessione sui grandi attori del passato ("Gassman il più leale, Tognazzi il più intelligente") e su quelli del presente ("Sono tutti bravi, ma io oggi non guardo la televisione").

913 CONDIVISIONI
Paolo Villaggio:
Paolo Villaggio: "L'omosessualità è un'anomalia genetica"
38.423 di SimonaSaviano
Paolo Villaggio colpisce ancora
Paolo Villaggio colpisce ancora
Massimo Ciavarro scrive a Paolo:
Massimo Ciavarro scrive a Paolo: "Figlio mio lascia l'Italia"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni