Paolo Cevoli è il comico romagnolo ospite della terza serata del 69esimo Festival di Sanremo. È considerata la storica spalla di Claudio Bisio dai tempi del Teatro Zelig e degli anni d'oro della trasmissione che ha fatto le fortune di Mediaset. Il suo personaggio più importante e conosciuto dal grande pubblico è quello dell'assessore alle "attività varie ed eventuali" Palmiro Cangini.

La carriera di Paolo Cevoli

I primi nastri su Paolo Cevoli si hanno sin dai primi anni '90, quando dopo grande clamore nelle piazze della sua regione, l'Emilia Romagna, si trasferisce come ospite del Maurizio Costanzo Show. Le sue barzellette sono state spesso incluse nei libri di Gino e Michele. Nel 2001 approda a Zelig e diventa noto per il personaggio di Palmiro Cangiani. L'assessore alle attività "varie ed eventuali" con cui i migliori sketch sono proprio quelli in cui si spalleggia con Claudio Bisio. Paolo Cevoli ha anche scritto una serie di romanzi incentrati sui suoi personaggi, uno dei quali ha vinto il prestigioso Premio Flaiano: "Mare mosso bandiera rossa" (2003). È stato nel cast di "2061 – Un anno eccezionale" (2007), "Era troppo grasso" (2010) e "Soldato semplice" (2015). Il suo ultimo spettacolo teatrale è "La Bibbia raccontata da Paolo Cevoli".

Un comico avvocato e albergatore

Paolo Cevoli non è solo un comico, è anche laureato in Giurisprudenza e viene da una famiglia di storici albergatori, dai quali ha ereditato professione e passione, aprendo nuove strutture. I suoi genitori hanno fondato la Pensione Cinzia negli anni '60, un luogo a conduzione familiare. È sposato con Elisabetta Garuffi, stilista di moda con Tosca Spose, ed ha due figli: Giacomo e Davide.