Dai salotti della tv si sposta sui social, ma continua e forse è solo l'inizio della querelle a distanza tra Barbara d'Urso e Pamela Prati. La showgirl su Instagram ha voluto rispondere e dire la sua poche ore dopo l'ospitata della conduttrice di Canale5 nel salotto di Verissimo, lo scorso sabato 11 gennaio. Barbara non ha usato mezzi termini e ha accusato Pamela di aver sfruttato la notorietà che il suo programma le ha donato, per avere ancora successo. Così, dopo Mark Caltagirone, presunti matrimoni e lacrime, il "Prati-gate" torna di nuovo al centro del dibattito.

Cos'è successo nell'intervista a Verissimo

Incalzata da Silvia Toffanin, la d'Urso si è soffermata sul tema delle critiche che riceve ogni giorno e che pure non le hanno impedito di essere scelta come il personaggio più significativo del decennio dal Corriere della Sera. La conduttrice si è espressa in particolare su quelle ricevute da Massimo Giletti, che l'aveva accusata di aver gestito male il caso Prati e in un'intervista rilasciata al Fatto Quotidiano aveva tuonato: "Mi chiedo ma siamo sicuri che sia sotto testata giornalistica?" Occasione, per Barbara, per tirare una stoccata anche alla showgirl sarda che ora starebbe sfruttando l'onda del successo portato proprio dal suo programma, per continuare a fare serate:

Giletti si è accanito contro di noi che siamo sotto testata giornalistica, io sono molto orgogliosa di essere una testata giornalistica. Mi fa ridere che ora Pamela Prati fa le serate e sulle locandine mette il logo di Live scrivendo "Dal salotto di Barbara D'Urso". Prima non andava bene e ora sì. Io combatto per le persone vittime di ingiustizie sin da piccola. Combatto, dico la mia. Ma tutte le persone di successo sono attaccate. Ma io e te, Silvia, siamo donne strutturate e non ci importa delle critiche. Quelli che vanno combattuti sono gli hater che fanno bullismo sui giovani.

 

Pamela Prati smentisce, mai usato logo della d'Urso

È con un lungo messaggio pubblicato con un'Instagram Story che Pamela Prati fa giungere un'accanita quanto prevedibile risposta alle parole di Barbara D'Urso. Pamela aveva un paio di cose da chiarire. Innanzitutto ha voluto smentire l'accusa fatta da Barbara, secondo la quale negli ultimi mesi avrebbe strumentalizzato il logo del suo programma per avere successo. Al contrario, lei non vorrebbe per nessun motivo vedere accostata la sua immagine alla d'Urso:

Non ho mai fatto alcuna serata utilizzando il logo di Live Non è la d’Urso. È vero che hanno fatto per una mia partecipazione una locandina, di recente, che riportava un generico logo Live… Ma non è mai stata da me autorizzata e dopo averla vista ho chiuso qualunque rapporto lavorativo con la struttura. Per me era impensabile essere associata a quel programma. […] È per me ridicolo sentir dire da un programma, in persona di chi lo conduce, che ha vissuto per mesi usando il mio nome, che ora io userei il loro nome!

Per Pamela uno sfregio essere associata al programma

Sono parole molto dure quelle del lungo sfogo social che la showgirl ha deciso di condividere con i suoi followers. Dopo le parole di Barbara in tv, Pamela ha sentito di voler parlare a ruota libera e non ha risparmiato toni severi nei confronti della conduttrice di Canale5 e del suo programma in prima serata. Ha detto di parlare per esperienza personale e di fatto ha ribaltato le accuse: sarebbe stato il programma Mediaset ad aver sfruttato lei e la sua storia per fare ascolti:

Per me è offensivo essere associata a un programma che sfrutta le persone e le situazioni, che non fa le dovute verifiche e che, anche a verifiche fatte, dà delle cose la visione più economicamente utilitaristica per loro, seppur falsa. Live Non è la d’Urso ha utilizzato per una stagione intera, e facendo ascolti da record ovviamente mai più fatti, il nome di Pamela Prati. Pamela Prati invece non ha mai fatto serate e mai lo farebbe utilizzando un nome da cui tiene ampiamente le distanze. Non ritengo che essere accostata a quel programma mi dia pregio, anzi e non ho nulla a che vedere con lo stesso.

La difesa nei confronti di Massimo Giletti

In conclusione al messaggio, Pamela ha giudicato di poca sensibilità la scelta della d'Urso di tirare in causa Massimo Giletti nel corso dell'intervista, senza rispettare il fatto che il conduttore ha da poco perso il padre e che si tratta per lui di un difficile momento di lutto:

Parlare di lui, a distanza di qualche giorno da un lutto molto importante che lo ha colpito, denota proprio lo spessore delle persone. Non perché non se ne possa parlare, ma perché magari va rispettato lo stato d’animo delle persone. Ops, scusatemi, ho sbagliato! Ho parlato di rispetto!