Lutto per Massimo Giletti. Il 4 gennaio è morto il padre, Emilio Giletti. L'uomo era ricoverato in ospedale di Novara e il decesso è arrivato in mattinata, per cause naturali.

Era un noto imprenditore

Il padre del conduttore televisivo è stato un noto imprenditore nella zona del biellese, proprietario dell'azienda di famiglia, la Giletti S.p.a., tra le principali produttrici di filati al mondo. Il fondatore, Anselmo Giletti, l'aveva creata a Ponzone di Trivero più di 100 anni fa, precisamente nel 1881. Nella stessa azienda ha lavorato per breve tempo lo stesso Massimo Giletti, prima di intraprendere la carriera nel mondo della Tv e dell'informazione.

La gestione dell'azienda di Emilio Giletti era stata segnata anche da numerose sponsorizzazioni per manifestazioni sportive, principalmente automobilistiche, essendo l'auto, e in generale lo sport, la sua principale passione. Forte il legame tra Emilio Giletti e il suo territorio. Recentemente aveva partecipato alla realizzazione del palazzetto dello sport di Ponzone, la cittadina in cui viveva. Il 21 ottobre del 2017 era stato inaugurato il Pala Giletti. Nelle prossime ore è previsto l'allestimento della camera ardente all'interno dell'azienda, ma non c'è ancora, al momento, una data dei funerali di Emilio Giletti.

Una foto d’epoca di Emilio Giletti
in foto: Una foto d’epoca di Emilio Giletti

La carriera da pilota di Emilio Giletti

Si diceva appunto che la notorietà pubblica di Emilio Giletti non è legata solo all'aspetto imprenditoriale. Il padre di Massimo Giletti aveva avuto una carriera importante come pilota d'auto sportive, partecipando a 25 gare tra il 1951 e il 1955, a bordo di macchine Ferrari e Maserati. Con la Officine Alfieri Maserati, invece, riuscì a compiere l'impresa di vincere la Mille Miglia del 1953.