5 Dicembre 2017
17:14

Nuove avventure, il solito Vikings: ecco perché la quinta stagione funziona

Abbiamo visto in anteprima i primi sei episodi della quinta stagione “Vikings” e possiamo dirlo senza timori: la storia continua a fare centro.

Dopo gli eventi visti nel finale della quarta stagione (tranquilli, qui è tutto spoiler free), qualcuno poteva legittimamente esprimere dei dubbi sul buon proseguimento di "Vikings" ed invece non poteva esserci partenza migliore. In Canada e negli States, dove la serie è in première su History, come in Italia con gli episodi disponibili in contemporanea su Tim Vision, dopo due episodi, la critica e il pubblico è tutta in piedi ad applaudire quella che appare come una nuova buona partenza per il franchise. Abbiamo avuto la possibilità di guardare in anteprima i primi sei episodi ed avere una visione più chiara di quello che sarà la quinta stagione. Possiamo dirlo senza timori: la storia continua a fare centro.

Michael Hirst ha letteralmente rinverdito il racconto, lo ha potenziato mettendo subito in scena un nuovo scacchiere con personaggi vecchi e nuovi mossi tutti da intenzioni credibili, sensibilmente diverse da quanto visto in precedenza. Senza entrare troppo nei dettagli perché, ripetiamo, non vogliamo dare alcun tipo di anticipazione o di spoiler, possiamo qui dire che è di grande fascino il nuovo percorso di Floki, il suo viaggio da avventuriero e la sua sorprendente destinazione, il destino che lo aspetta e il suo dramma interiore, tutto questo vale già da solo il "prezzo del biglietto". Un vichingo fiero e orgoglioso che non subisce il cambiamento ma al tempo stesso è distrutto dagli eventi, ritroverà se stesso alla ricerca di Asgard. Troverà qualcos'altro, troverà quello che gli darà allo stesso modo delusione e gioie, un nuovo senso della vita.

Nel mezzo, restano le sanguinolente affascinanti battaglie di sempre unite ad una tensione crescente tra i figli di Ragnar Lothbrok. Il cambiamento di Ivar il "senzaossa" è notevole; le sue ambizioni lo trasformano in un personaggio oscuro in questa quinta stagione. Intenzionato a prendere il comando dell'esercito con qualsiasi mezzo a disposizione, Ivar rappresenterà un personaggio centrale lungo tutta la quinta stagione. La serie si impreziosisce della presenza di Jonathan Rhys Meyers nel ruolo del nuovo villain, il vescovo combattente Bishop Heahmund. Spregiudicato, senza scrupoli, disposto a tutto pur di portare l'esercito cristiano al trionfo, Heahmund rappresenta un altro character che contribuisce al grande fascino di questa serie, rimasto immutato dopo gli stravolgimenti della scorsa stagione.

Torna Vikings con la quinta stagione, Floki cerca solitudine e si affida agli dei
Torna Vikings con la quinta stagione, Floki cerca solitudine e si affida agli dei
Vikings, al via la quinta stagione della serie tv sul misterioso mondo dei Vichinghi
Vikings, al via la quinta stagione della serie tv sul misterioso mondo dei Vichinghi
314 di askanews
Netflix annuncia la quinta stagione di Black Mirror: "No, le elezioni non c'entrano"
Netflix annuncia la quinta stagione di Black Mirror: "No, le elezioni non c'entrano"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni