Prosegue la diatriba tra Adriana Volpe e Giancarlo Magalli, che da mesi continuano ad alimentare quella querelle nata, oramai anni fa, quando condividevano lo studio de "I Fatti Vostri". Come molti sapranno, giunti alla definizione spaccatura dopo una lite in diretta, i due non si sono più trattenuti e dopo la separazione hanno dato libero sfogo all'antipatia reciproca, senza risparmiarsi. Dopo la battuta di qualche settimana fa, quando Magalli si riferì alla collega dicendo "io non parlo con le bestie", ecco un altro capitolo della vicenda. Magalli, ospite del programma di Comedy Central "Ccn", condotto da Saverio Raimondo, il presentatore è stato messo alla prova quanto a capacità balistiche, chiamato a centrare al poligono il volto di una volpe (ogni riferimento è puramente casuale). Raimondo lo invita a sparare dritto alla fronte, a Magalli riesce e lui, dopo aver centrato l'immagine in pieno, spinge il piede sull'acceleratore dicendo: "Appunto, veda di non farmi incazzare".

Il commento di Adriana Volpe è giunto a poche ore di distanza, attraverso Instagram, dove la conduttrice di "Mezzogiorno in fammiglia" ha postato proprio il video del momento televisivo, scrivendo questa lunga didascalia:

Adesso dico BASTA !!!! Si è superato il limite ! Non posso tollerare quello che è andato in onda su Sky : Magalli dopo aver detto di essere stato un ufficiale istruttore dell’esercito , esperto conoscitore di armi da battaglia , SPARA ALL’IMMAGINE DI UNA VOLPE , (alludendo palesemente a me) , SPARA DRITTO IN FRONTE . Il conduttore dice : Ha una mira perfetta ! E lui risponde “Per l’appunto veda di non farmi incazzare “ . Questa non è ironia , è una minaccia ! Si va a sommare alla battuta : “ io non parlo con le bestie “ sempre rivolto a me sulla 7 da Giletti . BASTA a questa violenza verbale , basta alle intimidazioni,a questa violenza subdola e diffamatoria . Ennesimo attacco l’ennesima provocazione , questa è una vera e propria persecuzione! Sono immagini che si commentano da sole , comportamenti intimidatori che per quanto gravissimi non mi fanno arretrare di un passo e mi convincono anzi di aver fatto la scelta corretta nel rivolgermi alla giustizia.

Stando dunque a quanto la Volpe scrive, non si fermerà la sua azione legale nei confronti dell'ex compagno di viaggio professionale. Nella precedente occasione Magalli ha saputo scusarsi, lo farà anche questa volta?