In questi mesi stiamo assistendo alla rivincita di Mara Venier, che grazie al suo ritorno a Domenica In si sta sostanzialmente riappropriando di quella popolarità e quel calore di pubblico che per alcuni anni le è stato precluso. Un momento professionale felicissimo che trova riscontro anche in un periodo molto sereno della sua vita, di cui è inevitabilmente chiave fondamentale suo marito Nicola Carraro. Storico editore e produttore, da tempo si diverte con sortite e invasioni varie nel programma della Venier, avendo compreso come la sfera professionale di sua moglie non possa essere separata da quella personale. Ospite di Storie Italiane, Nicola Carraro ha detto:

Io ero contrario a Domenica In. Sapevo che era una rivincita per lei, quindi un progetto importante, ma sapevo anche che avrebbe portato alcuni problemi, che si sono puntualmente verificati.

Il riferimento è, come lui sottolinea, alla distanza forzata dalla moglie, vista la necessità di Carraro, per ragioni di salute, di trascorrere diversi mesi dell'anno in luoghi soleggiati (per questo la coppia passa lunghi periodi in Repubblica Dominicana). Sul suo rapporto di coppia con la Venier, Carraro descrive una relazione che, iniziata in età avanzata, non ha sofferto di certe dinamiche che contraddistinguono le relazioni più acerbe:

Non sono geloso. Quando ci si innamora in tarda età, e in quel caso è per la vita, difficilmente si può essere gelosi. E io in realtà non lo sono mai stato, è un concetto da me lontano.

Eleonora Daniele ha poi ricordato Lamberto Sposini, sottolineando l'importanza che il conduttore abbia avuto per la carriera e la vita di Mara Venier: "Lamberto per Mara è stato importantissimo. Nei primi sei mesi lei stava lì ad ascoltarlo, diceva che ogni giorno imparava qualcosa. Poi col tempo Lamberto è diventato un nostro amico. Una persona straordinaria".

Come accaduto a parti invertite a Domenica In, dopo pochi minuti telefona in studio Mara Venier, che tesse le lodi del marito: "L'incontro con Nicola mi ha cambiato la vita. Mi ha dato un equilibrio e una serenità incredibili, lasciandomi essere ciò che sono. Mi ama proprio per questo ed è la cosa più bella". E poi aggiunge: "Nicola mi ha cambiato la vita e poi soprattutto è la persona che ha scelto di sposarmi, nessuno voleva sposarmi. Dieci anni con Arbore e niente matrimonio, con Jerry Calà 8 anni e un matrimonio in America poi annullato. Insomma, il mio vero matrimonio è con lui".

Carraro torna quindi a parlare dell'aneddoto relativo all'incontro con Mara Venier:

Stavo preparando un film con Calà e mi disse che aveva conosciuto una persona che faceva una pasta e fagioli pazzesca. In vent'anni che ho fatto il produttore non ci siamo mai incrociati e quando sono tornato in Italia, una sera, mi sono ritrovato a una cena con lei. Presentandomi mi venne istintivo dirle "so che lei cucina una pasta e fagioli pazzesca".