È ufficiale l'accordo tra Netflix e Mediaset per la produzione di sette film. L'annuncio a Roma dai due grandi gruppi: sette titoli che andranno a riempire prima il catalogo della piattaforma di contenuti on demand e che successivamente andranno in onda su Mediaset.

La soddisfazione delle due società

Grande soddisfazione da parte di Reed Hastings, Ceo di Netflix, che ha parlato così dell'accordo raggiunto: "SI tratta di un accordo che riguarda sette film e che sarà il primo passo di una partnership. Siamo molto complementari". Il nostro accordo è nato su un concetto condiviso" – ha spiegato Hastings – "la rilevanza strategica del contenuto originale". Alessandro Salem, direttore generale dei contenuti Mediaset ha invece spiegato: "Il nostro accordo è nato su un concetto condiviso: la rilevanza strategica del contenuto originale. Noi vogliamo avere una varietà di storie". 

Le trattative avanti da tempo

Le trattative erano a buon punto già da tempo. Piersilvio Berlusconi, in occasione della nuova presentazione dei nuovi palinsesti, aveva già dichiarato di essere in trattativa avanzata con Netflix per la co-produzione di contenuti. Lo sbarco della pubblicità della terza stagione di Netflix di "Stranger Things" era stato un chiaro segnale: "Non consideriamo Netflix come un nemico. Il loro modello di business non è basato sulla pubblicità". 

I film in produzione

Quali saranno i sette film che Mediaset e Netflix produrranno insieme? Quali saranno i protagonisti che faranno parte di questi progetti? Tra i film annunciati, uno sulla vita di Roberto Baggio, uno sugli Ultrà diretto da Francesco Lettieri e un film con Riccardo Scamarcio sulla lotta di classe nella Puglia degli anni '50.