Natalia Paragoni sostiene il fidanzato Andrea Zelletta, tra i concorrenti del Grande Fratello Vip, tanto da tentare un "blitz" a Cinecittà. La ex corteggiatrice di Uomini e Donne si è recata con il megafono fuori dalla Casa ma le sue grida non sono state udite dal compagno, anche per via della musica a tutto volume inserita dalla produzione. Natalia ha comunque difeso a spada tratta Andrea, accusato da una parte del pubblico di essere un concorrente poco rilevante per le dinamiche del gioco.

Natalia fuori dalla Casa con Sonia Lorenzini

Su Instagram Stories, la Paragoni ha spiegato di essere andata alla porte della Casa insieme all'amica Sonia Lorenzini, anche lei ex volto di Uomini e Donne: "È da mezzogiorno che eravamo davanti alla casa del GF per usare il megafono per parlare con Andrea, ma niente. Anzi mettevano la musica altissima. Missione fallita. Però abbiamo documentato tutto". Un filmato mostra infatti Natalia che tenta inutilmente di mettersi in contatto con il compagno urlando "Amore" al megafono.

Lo sfogo di Natalia Paragoni

Più tardi, la Paragoni ha preso le difese di Zelletta di fronte agli attacchi di alcuni aspettatori: "Dovreste averlo notato in queste settimane. Non mi sono esposta più di tanto né davanti ai complimenti, né davanti alle critiche perché trovo e credo sia giusto lasciare fare ad Andrea questa fantastica esperienza che è completamente sua e della quale io nel mio piccolo faccio parte in quanto sua fidanzata. Però adesso basta, stiamo parlando di un reality e come tale dovrebbe essere preso, non come "lavoro". Sto vedendo da giorni un accanimento che trovo davvero fuori luogo ed eccessivo. Qualsiasi cosa dica o faccia Andrea viene preso di mira quando l’unica cosa che vedo è semplicemente un ragazzo che si comporta dentro la casa come farebbe fuori dalla casa. Certo può piacere e non piacere ma attaccarlo in continuazione sulla base del nulla proprio NO". Gli stessi concorrenti del GF Vip si sono scontrati nella Casa sulla questione secondo cui alcuni di loro sarebbero definiti dei "comodini" dal pubblico. Natalia, però, non ci sta:

Se uno non litiga costantemente con qualcuno non vuol dire che sia un "comodino" o che non abbia un pensiero, semplicemente magari non è quel tipo di persona che si mette in mezzo a cose che non lo riguardano e non è l’unico ad adottare questo tipo di comportamento. Semplicemente è una questione di carattere. Mi dispiaccio perché io lo conosco so che non è una persona finta come qualcuno cerca di farlo passare, è se stesso e questo probabilmente può non andare bene ai fini del gioco. Ma ribadisco un reality per me significa far vedere davvero se stessi e se questo deve essere una colpa allora forse non ho capito molto io. Un grazie invece a chi da fuori continua a sostenerlo e a mandare messaggi positivi.